Archivio per marzo, 2008

Mar
31

Links della settimana (36)

Come ogni lunedì, ecco una accuratissima selezione di links che pongo alla vostra attenzione:

Mar
30

Rilasciato WordPress 2.5

Approfittando di questo sabato sera passato a casa, ho appena aggiornato all’ultimissima versione di WordPress, ovvero la 2.5. Tra le novità ci sono una dashboard personalizzabile, l’interfaccia di amministrazione completamente rinnovata, il supporto all’upload di più file contemporaneamente, un modulo per le gallerie fotografiche, aggiornamenti facilitati dei plugin, gestione dei tag, Gravatar inclusi, feed completi e tempi di caricamento ridotti.

L’aggiornamento sembra andato a buon fine e tutti i plugin sembrano funziona correttamente (sperando che non esploda qualcosa da un momento all’altro), inoltre, la nuova interfaccia di amministrazione mi piace davvero parecchio, anche se devo ancora abituarmici.

Se anche voi volete provare questa nuova versione di WordPress, potete scaricarla da qui.

P.S. viste le numerose novità introdotte in questa versione, vi consiglio di non aggiornare subito i vostri blog a meno che non siete degli smanettoni (io l’ho fatto perchè avevo già testato la varie RC della 2.5 su un sito mirror che utilizzo per fare le prove ed ero quindi sicuro della compatibilità di tale versione con i miei plugin ed il mio tema).

AGGIORNAMENTO DELLE 00:48

Guardate che figata l’aggiornamento automatico dei plugin!

Mar
28

Lettera agli amici di Gabriel García Márquez

Nel 2001 Marquez, colpito da un cancro linfatico, si ritira lasciando una commovente lettera agli amici. Massimo, nei commenti, mi ha fatto notare che questa lettera non è di Gabriel García Márquez, ma di Johnny Welch. Resta il fatto che è davvero bellissima e commovente..

Se per un istante Dio si dimenticasse che sono una marionetta di stoffa e mi facesse dono di un pezzo di vita, probabilmente non direi tutto ciò che penso, ma penserei a tutto ciò che dico. Valuterei le cose, non per il loro valore, ma per ciò che significano. Dormirei poco, sognerei di più, essendo cosciente che per ogni minuto che teniamo gli occhi chiusi, perdiamo sessanta secondi di luce.
Andrei avanti quando gli altri si ritirano, mi sveglierei quando gli altri dormono.
Ascolterei quando gli altri parlano e con quanto piacere gusterei un buon gelato al cioccolato.
Se Dio mi desse un pezzo di vita, mi vestirei in modo semplice, e prima di tutto butterei me stesso in fronte al sole, mettendo a nudo non solo il mio corpo, ma anche la mia anima.
Dio mio se avessi un cuore, scriverei il mio odio sul ghiaccio e aspetterei l’arrivo del sole. Sulle stelle dipingerei una poesia di Benedetti con un sogno di Van Gogh e una canzone di Serrat sarebbe la serenata che offrirei alla luna.
Annaffierei le rose con le mie lacrime per sentire il dolore delle loro spine e il rosso bacio dei loro petali.
Dio mio se avessi un pezzo di vita, non lascerei passare un solo giorno senza dire alle persone che amo, che le amo. Direi ad ogni uomo e ad ogni donna che sono i miei prediletti e vivrei innamorato dell’amore.
Mostrerei agli uomini quanto sbagliano quando pensano di smettere di innamorarsi man mano che invecchiano, non sapendo che invecchiano quando smettono di innamorarsi!
A un bambino darei le ali, ma lascerei che imparasse a volare da solo.
Ai vecchi insegnerei che la morte non arriva con la vecchiaia, ma con la dimenticanza.

Continua la lettura di ‘Lettera agli amici di Gabriel García Márquez’

Mar
25

Anche quest’anno.. ‘Spreco Meno Subito’

Nel mondo oltre un miliardo di persone non ha accesso all’acqua pulita e 2 milioni di bambini muoiono ogni anno a causa di malattie provocate dall’acqua sporca. Nel Nord del mondo si continua a sprecare acqua: consumiamo ogni giorno una media di 250 litri d’acqua a testa, mentre un contadino africano dispone di soli 20 litri di acqua per bere, mangiare, lavarsi, irrigare..In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua (il 22 marzo), AMREF ha lanciato la nuova edizione di “Spreco Meno Subito”, una campagna di sensibilizzazione contro lo spreco dell’acqua e di raccolta fondi per portare acqua pulita ad un milione di Africani.

L’iniziativa, in collaborazione con la Federazione Italiana Giuoco Calcio e patrocinata dall’AIC, ha come testimonial e portavoce Demetrio Albertini, in prima linea a favore di un comportamento idrico responsabile. Albertini ha prestato il suo volto al cartoon della Campagna (http://www.amref.it/Locator.cfm?PageID=4644): con la telecronaca d’eccezione di Fabio Caressa, il protagonista affronta le buone regole per il risparmio idrico in chiave calcistica. Inoltre, Albertini è protagonista dello spot che diffonderà radiofonicamente gli obiettivi della campagna.

La raccolta fondi ha l’obiettivo di portare acqua e salute in Africa ad 1 milione di persone. Ridurre gli sprechi vuol dire anche risparmiare denaro: considerando il costo di acqua e metano/elettricità (necessari per l’acqua calda), seguendo 7 semplici regole per ridurre gli sprechi, visibili sul sito www.amref.it, si può risparmiare fino a 1 euro al giorno. Questi soldi diventano acqua pulita in Africa grazie al lavoro di AMREF: si trasformano in taniche per la raccolta dell’acqua, sostengono in parte la costruzione di un pozzo, di una cisterna, di un acquedotto, finanziano attività di microcredito.

Dal 18 marzo al 6 aprile sarà possibile partecipare alla raccolta fondi anche tramite un SMS solidale al numero 48588: il valore della donazione è 1 euro dai cellulari Tim, Vodafone, Wind e 3, e 2 euro da rete fissa Telecom Italia.

Io ho già inviato l’sms e invito anche voi a farlo. Se siete blogger e/o avete un sito web, oltre a mandare l’sms, potete fare di più.. inserendo uno dei banner della campagna (come quello qui sotto) o semplicemente parlandone un po’ sul vostro blog. Grazie.

AMREF

Mar
24

Links della settimana (35)

Come ogni lunedì, ecco una accuratissima selezione di links che pongo alla vostra attenzione:

Ah, buona Pasquetta :-)

Mar
21

Perle di saggezza (9)

Torna la rubrica “Perle di saggezza”, pensieri su cui riflettere:

  • […] Senza l’altro, ci sarebbe difficile conoscerci, l’altro è un rivelatore del nostro mondo interiore. L’altro è sempre uno specchio in cui possiamo rifletterci. L’incontro, lo scambio, con l’altro diventa una relazione…silenziosa. Perché occorre il silenzio per poter ascoltare ciò che l’altro cerca di dirci dietro le parole, per ascoltare ciò che si risveglia in noi. In quest’ascolto silente, l’altro si rivela. […] In questo spazio d’ascolto e consapevolezza emerge ciò che si potrebbe chiamare Amorevolezza Cosciente. (Praj)
  • Il valore di un traguardo conseguito non sta solo nel fatto di averlo raggiunto ma, anche e soprattutto, in ciò che abbiamo compreso durante il percorso per raggiungerlo. (Praj)
  • Se non abbiamo Fiducia nel presente, la stessa Fiducia nel futuro non può fiorire. Solo dando fiducia al presente creiamo le premesse per la fiducia nel momento successivo. […]Quindi la Fiducia è la base, il presupposto irrinunciabile, per ogni relazione che vuole veramente aprirsi all’Amicizia, all’Amore, al mistero dell’Esistenza, a Dio. (Praj)
  • Se ci guardiamo attorno vediamo l’infelicità che regna nel mondo, attorno a noi e dentro di noi. Sappiamo spiegarcene il motivo? Noi possiamo dire: la solitudine, l’oppressione, la guerra, la cattiveria, l’ateismo, le religioni… E ci sbagliamo, probabilmente. Forse una sola è la radice dell’infelicità: le false certezze che abbiamo in testa, quelle certezze talmente diffuse e difese che non abbiamo mai creduto di doverle mettere in discussione. Per queste certezze devianti noi vediamo il mondo e noi stessi da una prospettiva sbagliata. I nostri schemi mentali sono così costringenti, e la pressione che la società esercita su di noi è così forte che noi siamo come obbligati a vedere il mondo in questa maniera distorta. Non c’è via di scampo, proprio perché non ci viene neppure il sospetto che il nostro modo di vedere sia miope, che il nostro modo di pensare sia distorto e che le nostre certezze siano false. Guardiamoci ancora attorno e vediamo se possiamo trovare una sola persona autenticamente felice, libera da paure, incertezze, ansietà, tensioni e preoccupazioni: a essere fortunati, ne troveremo pochissimi. […] L’angoscia, la sofferenza… possono diventare delle porte verso la serenità. Qualcuno ha detto: “Benedetti coloro che sono abbastanza fortunati da conoscere l’angoscia, benedetti coloro che sono in angoscia, perché possono essere risvegliati.” Usiamo dunque la nostra angoscia come una forza per risvegliarci, perché quando siamo comodi tendiamo a dormire, quando siamo scomodi le possibilità di risvegliarci sono maggiori. (Praj)

Fonte: Risveglio Interiore

Mar
19

10 applicazioni essenziali per Mac da installare subito dopo una formattazione

Circa con cadenza annuale, mi capita di riformattare il mio Mac, sia perchè ormai è pieno di file .plist, ma soprattutto perchè mi va di ripulire un po’ il mio hard disk. L’operazione è agevolata anche dal fatto che, su Mac, non esiste il problema dell’installazione dei driver dopo la riformattazione del disco.

In questo articolo vi parlerò dei 10 programmi che ritengo fondamentali da installare subito dopo una riformattazione (l’ordine di citazione non è rilevante!):

1) NeoOffice

NeoOffice è un insieme completo di applicazioni per l’ufficio (inclusi word processor, foglio elettronico, programma per presentazioni, per il disegno e per database) per Mac OS X. Basato sulla suite di programmi per l’ufficio OpenOffice.org, NeoOffice ha integrate dozzine di caratteristiche native per Mac e può importare, modificare, e scambiare file con altri programmi per l’ufficio popolari come Microsoft Office. Inoltre, esso supporta anche i file creati con Microsoft Office 2007.

Neo Office

2) Perian e Flip4Mac

Perian è un progetto open source che viene consigliato dalla stessa Apple, che aggiunge a QuickTime tantissimi codec aggiuntivi. In poche parole, un plug-in che è un vero coltellino svizzero (come raffigura l’icona del programma); associato a Flip4Mac, poi, rende Quicktime adatto per aprire davvero tutti i tipi di file! Se invece non vi piace Quicktime, VLC Player è davvero un’ottima alternativa.

Continua la lettura di ’10 applicazioni essenziali per Mac da installare subito dopo una formattazione’

Mar
17

Links della settimana (34)

Come ogni lunedì, ecco una accuratissima selezione di links che pongo alla vostra attenzione:

Mar
16

Questo blog è per il Tibet libero e contro lo svolgimento delle olimpiadi in Cina

Venerdi scorso, a 5 mesi dalle Olimpiade di Beijing, a Lhassa, capitale del Tibet, monaci buddhisti hanno subito violenze da parte del potere militare cinese. Morti e feriti, ma non si sa ancora quanti. La Cina, inoltre, ha lanciato un ultimatum ai manifestanti tibetani intimando di arrendetersi entro la mezzanotte di lunedì. Il presidente Hu Jintao deve fronteggiare un disastro di immagine nelle relazioni internazionali ed è probabilmente pronto ad avviare un’azione repressiva ancora più implacabile, se necessario: sa che le Olimpiadi sono a rischio di boicottaggio. Ma perfino l’importanza dei Giochi passa in second’ordine: il controllo strategico del Tibet, la repressione di ogni sfida politica al partito comunista, sono priorità assolute.

Free Tibet

Nel frattempo ieri, a Dharmasala, si è svolta una manifestazione pacifica con candele accese per evidenziare le recenti e continue violazioni dei diritti umani in Tibet e per esprimere, a nome del popolo tibetano in esilio, la volontà di ottenere libertà di espressione e una patria realmente autonoma.

Il Dalai Lama, intanto, ha chiesto aiuto al resto del mondo:

Continua la lettura di ‘Questo blog è per il Tibet libero e contro lo svolgimento delle olimpiadi in Cina’




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni