Archivio tag per 'google'

Dic
19

Google innevato con l’Easter Egg del Natale 2011 (let it snow)

Si sa che la neve a Natale ha sempre un fascino particolare così, anche Google, il più celebre motore di ricerca, ha deciso di “imbiancarsi” grazie ad un Easter Egg.

Per vedere una copiosa nevicata all’interno del vostro schermo basta digitare, sulla home page di Google, le seguenti 3 parole: let it snow, premere il tasto Invio o il pulsante di avvio ricerca ed il gioco è fatto.

Bello vero?! Quando avete visualizzato la neve scendere e ricoprire lo schermo, potete tranquillamente continuare con la normale prosecuzione dell’utilizzo del motore di ricerca cliccando sull’apposito pulsante Defrost, che spazzerà via tutta la neve dal vostro monitor. In alternativa, si può procedere alla pulizia manuale dello schermo utilizzando il cursore del vostro mouse come una sorta di pala spazzaneve! :)

Easter Egg Google

Lug
01

Inviti per Google+ a disposizione dei lettori del blog

Google+Cari lettori, grazie a Valentina Bianchini (in arte dreN) ho avuto un invito per provare Google+, il nuovo social network di Google.

Non vi sto ad elencare tutte le caratteristiche di questo nuovo prodotto della casa di Mountain View, in quanto l’hanno già fatto decine e decine di persone (tra cui Repubblica), ma mi metto a disposizione per invitare voi lettori a provarlo! Sì, avete capito proprio bene: scrivete nei commenti il vostro indirizzo email (rigorosamente @gmail.com) e cercherò, per quanto possibile, di invitarvi tutti!

P.S. ieri, quando hanno invitato me, cliccando sul link presente nell’email, non riuscivo comunque ad accedere; ho riprovato dopo qualche ora e tutto ha funzionato alla perfezione. Quindi, nel caso in cui anche a voi dovesse succedere la stessa cosa, sappiate che è normale, in quanto Google “sblocca” l’accesso a tot utenti per volta.

Mar
03

Come vedere le statistiche di Google Analytics dalla bacheca di WordPress

WordpressTorno a scrivere sul blog dopo un po’ di tempo per parlarvi un plugin davvero utilissimo che ho appena installato su questo blog. Si chiama Google Analytics Dashboard ed è un plugin (widget) per WordPress che permette di monitorare le statistiche di Google Analytics dalla bacheca (dashboard) di WordPress, evitandovi di dover entrare ogni volta sul sito.

Visto che un’immagine vale più di mille parole, eccovi uno screenshot che mostra il funzionamento del widget:

Google Analytics Dashboard

L’installazione e l’attivazione sono abbastanza banali, come per tutti i plugin WordPress:

  1. scaricate il file;
  2. decomprimete il file zip;
  3. caricate l’intera cartella, nella cartella wp-contents/plugins;
  4. andate sulla voce Plugin, presente nell’interfaccia di amministrazione di WordPress;
  5. cliccare su Attiva, nella voce relativa al plugin Google Analytics Dashboard.

Infine è necessario fare l’autenticazione con Google Analytics per permettere al plugin di recuperare le statistiche: basta andare su Impostazioni -> Google Analytics Dashboard e cliccare sul pulsante Avviare il processo di login. Vi troverete davanti la pagina di Google Analytics, fate login e autorizzate il plugin a recuperare i dati.

Ora potete godervi le statistiche del vostro sito direttamente dalla bacheca di WordPress!

P.S. Google Analytics Dashboard non permette di inserire il codice di tracciamento per Google Analytics; per far ciò, è necessario utilizzare un plugin come Google Analytics for WordPress.

Dic
15

Links della settimana (73)

Come ogni lunedì, ecco una accuratissima selezione di links che pongo alla vostra attenzione:

Windows:

Mac:

Varie:

Set
29

Links della settimana (62)

Come ogni lunedì, ecco una accuratissima selezione di links che pongo alla vostra attenzione:

Ago
18

Links della settimana (56)

Come ogni lunedì, ecco una accuratissima selezione di links che pongo alla vostra attenzione:

Gen
04

Google.it: le parole, i concerti, i viaggi e le mostre più cercate del 2007

Dopo un intero anno di ricerche, specchio di interessi e curiosità dell’Italia che naviga e che usa Google come vettore di informazione, è tempo di bilanci in casa Google. La novità di quest’anno è che Google ha deciso di guardare lo Zeitgeist ancora più da vicino, definendo alcune macro aree divertenti, come concerti, viaggi, mostre e altro. A voi la panoramica completa:

Le parole più cercate:

  1. beppe grillo
  2. youtube
  3. badoo
  4. inps
  5. agenzia delle entrate
  6. myspace
  7. inter
  8. alitalia
  9. milan
  10. superenalotto

I concerti più popolari:

  1. vasco rossi
  2. ligabue
  3. biagio antonacci
  4. elisa
  5. negramaro
  6. laura pausini
  7. tiziano ferro
  8. renato zero
  9. subsonica
  10. finley

I viaggi più popolari:

  1. india
  2. parigi
  3. londra
  4. maldive
  5. cuba
  6. giappone
  7. praga
  8. new york
  9. polinesia
  10. grecia

Continua la lettura di ‘Google.it: le parole, i concerti, i viaggi e le mostre più cercate del 2007’

Set
16

Links della settimana (8)

Anche questa è una settimana davvero ricchissima di links interessanti; e ce ne sono davvero per tutti i gusti (!):

Apr
01

Nascono due nuovi servizi di Google: Checkout e TiSP

Grandi novità dal mondo della grande G:

Google Checkout (che dovrebbe essere un’alternativa bella e buona a PayPal) promette di essere un sistema di pagamento sicuro per i propri acquisti online le cui caratteristiche principali dovrebbero essere sostanzialmente tre:

  1. con un solo account Checkout è possibile acquistare in tutti i negozi online affiliati
  2. una maggiore sicurezza delle transazioni, quindi i pagamenti non autorizzati saranno praticamente impossibili
  3. semplicità di utilizzo

Fare un’acquisto usando Checkout come sistema di pagamento comporterà per i negozianti un addebito di 20 centesimi per transazione più il 2,2% del prezzo dell’acquisto.

Google TiSP è il nuovo servizio gratuito(ancora in beta) di banda larga casalinga senza fili. Iscrivendosi al servizio (purtroppo, per ora, è possibile solo in USA e Canada), si riceverà un pacchettino contenente un router wireless, cavo in fibra ottica, cd di installazione, guida e, addirittura, anche un paio di guanti

L’idea alla base è tanto semplice quanto geniale: basta srotolare il cavo in fibra ottica, infilarlo nel water e, in pochi secondi, avverà la connessione ad un nodo TiSP posto in uno degli innumerevoli punti della fogna pubblica in cui Google ha preventivamente installato la propria rete a fibra ottica. Poi basterà collegare l’altra estremità del cavo al router, utilizzare il cd di installazione e, nel giro di un’oretta sarà possibile collegarsi a internet via wireless ad una velocità ragguardevole.

Se volete saperne di più clickate qui e/o leggete le FAQ!

UPDATE DEL 02/04/2007

Avete notato la data dell’articolo? Essì.. proprio il 1° aprile! Gran bello scherzo quello di Google, non trovate?! :-)

Ah, Google Checkout, invece, non è uno scherzo :-)




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni