Ott
27

Caratteristiche e prime impressioni su Mac OS X 10.5 Leopard

LeopardMac OS X 10.5 Leopard è la sesta versione del sistema operativo Mac OS X, sviluppato da Apple per i computer Macintosh ed è stato messo in commercio ieri, 26 ottobre alle ore 18. Leopard potrà funzionare sia sulle nuove macchine dotate di processori Intel, che su quelle dotate di processori PowerPC G4 e G5 (i vecchi processori G3 non sono supportati) a patto che il sistema abbia un processore da almeno 867 MH e almeno 512 MB di RAM e 9 GB di spazio su disco (per l’installazione standard).

Apple ha annunciato che il sistema ha più di trecento nuove features, ecco le principali:

  • versione definitiva del programma Boot Camp (che consente di installare Windows XP (SP2) e Windows Vista sui computer Macintosh dotati di processori Intel);
  • il Finder è stato ridisegnato con l’aggiunta di una modalità grafica chiamata Cover Flow (nella quale i file vengono mostrati come immagini bidimensionali che scorrono immerse in un ambiente tridimensionale);
  • aggiornamento grafico del desktop con l’utilizzo di una grafica tridimensionale. Il dock è dotato di un effetto tridimensionale e di un menu semitrasparenti. Il desktop include anche una funzionalità chiamata Stack (ovvero una modalità di organizzazione dei documenti e dei programmi che permette di raggruppare gli elementi in una singola casella; la pressione del mouse espande gli elementi raggruppati);
  • supporto nativo delle applicazioni a 64 bit (che coesisteranno con quelle a 32 bit);
  • Time Machine (per effettuare automaticamente il backup del sistema e delle applicazioni);
  • Spaces (una sorta di “scrivanie virtuali”);
  • Core Image;

Dopo questa ampia premessa, veniamo alla “prova su strada del Leopardo” sul quale ho messo le grinfie (!) da poco e che ho avuto il piacere di provare sul mio vecchio datato iBook G4 con processore 1,2 Ghz e 512 mega di ram. L’installazione è, al solito, semplicissima e, contro le mie aspettative, anche abbastanza rapida: mi ha portato via non di più 35 minuti (seppure, come già detto, il mio hardware non sia proprio recente) installando circa 6/7 giga di software sull’hard disk (in fase di installazione non ho selezionato nè le lingue aggiuntive, nè i driver per le stampanti risparmiando circa 2/3 giga).

Ho avviato poco fa per la prima volta Leopard curioso come un bambino di 3 anni: il video di presentazione è stupendo (se volete dargli uno sguardo, potete trovarlo qui) e il sistema gira bene, forse anche meglio di Tiger (l’avevano detto, ma io, ad essere sincero, ci credevo poco), ma soffre un po’ a causa della poca ram (non a caso, ho già ordinato un modulo da 512 mega). Dal punto di vista estetico è fantastico, così pure come dal punto di vista funzionale e Cover Flow, gli Stack e Quick View, sono una figata! Peccato che non sono riuscito a provare Time Machine, che richiede una partizione o un disco esterno dedicato (e formattato) allo scopo, ed io non ho nè spazio sul disco, nè voglia di formattare il disco esterno sul quale faccio i backup dei miei pc.

Ed ora, bando alle ciance e godetevi qualche screenshot scattato dal sottoscritto:

Leopard al primo avvio. Notate la quantità di ram libera. Preferenze di Leopard Connessione di Leopard Cover flow è una figata! ..anche gli stack sono una figata! Hanno introdotto i tab nel Terminale Time Machine Configurazione di Time Machine

Ah, un piccolo consiglio per chi continua a paragonare Windows Vista con Leopard, lasciate perdere, non c’è davvero argomentazione che tenga a sostegno del sistema operativo di casa Microsoft!

Fonte informazioni tecniche: Wikipedia e sito Apple.
Fonte immagine in alto: Hwupgrade.

19 commenti a “Caratteristiche e prime impressioni su Mac OS X 10.5 Leopard”


  1. 1 Andrea Rota
    27 ottobre 2007 alle 13:21 Quota

    Grazie della recensione. Anche io ho un Powerbook G4 e sto valutando se passare a Leopard (sarebbe il secondo salto di OS che si becca ;D). A ram sono messo bene, (1.25 GB), disco pure, mah stiamo a vedere…

    Come è il sistema rispetto a Tiger? Risponde bene o sta via a macinare?

  2. 2 Paolo
    28 ottobre 2007 alle 0:20 Quota

    [Il commento #13559 verrà quotato qui]

    Bhè con un PowerBook G4 e 1,25 Giga di ram dovresti andare alla grande.

    Come dicevo anche nell’articolo, il sistema gira bene, forse anche meglio di Tiger.. o, comunque, “alla pari” di quest’ultimo..

    Ciao, Paolo.

  3. 3 Andrea Rota
    28 ottobre 2007 alle 12:43 Quota

    Grazie. Hai provato anche qualche programma macigno? Io tipicamente uso Eclipse e Photoshop Cs2 e noto che spesso, specialmente con il primo, il PB arranca leggermente, non vorrei trovarmi con dei lag allucinanti.

    Ad ogni modo ho un disco esterno che userò come sistema di test, se vedo che funziona bene, lo compro e lo installo. Eventualmente faccio avere qui le mie impressioni, se servisse.

    Ciao!

  4. 4 Paolo
    29 ottobre 2007 alle 0:05 Quota

    [Il commento #13561 verrà quotato qui]

    No, i programmi più “pesanti” ho ho utilizzato sono quelli della suite iWord ’08 e OpenOffice e girano più o meno come giravano su Tiger e la mia impressione è confermata anche da molti altri articoli letti su altri siti.

    Sì, certo, mi/ci farebbe molto piacere sapere anche le tue impressioni a riguardo!

    Ciao, Paolo.

  5. 5 Andrea Rota
    01 novembre 2007 alle 19:31 Quota

    Ok, provato su un PB G4 1.33 Ghz 1.25 Gb di ram e un Mac Mini G4 1.25 Ghz 1 Gb di ram. L’impressione è quella che il sistema sia mediamente più reattivo che in Tiger, o meglio, equilibrato. Nessuna rotella girante, boot in tempi simili e spegnimento fulmineo. Time machine e tutto il resto funzionano molto bene, idem per coverflow che è molto fluido. Non ho avuto modo di provare ancora applicazioni pesanti, però ho notato che consuma circa 300 mega di ram in più di Tiger, ora non so quanto sia dovuto al fatto che non ho ancora configurato bene il sistema / indicizzazione spotlight in corso / primi avvii. In teoria con un po’ di ram, non ci dovrebbero essere particolari problemi.

    Segnalo che iScroll2, utility che molti usano sui PB e sugli iBook per simulare il touchpad a doppio tocco, ha grossi problemi con leopard e non è utilizzabile.

    Considerazioni relative all’hardware, mi sembra un po’ troppo ricco di eyecandy, tipo la trasparenza della dock e della barra menu sono fastidiose, come le cartelle tutte troppo simili.

    Spero possa essere stato utile.

  6. 6 Paolo
    02 novembre 2007 alle 0:07 Quota

    @Andrea: sono contento che anche tu sei d’accordo con me che Leopard gira forse anche meglio di Tiger ma che consuma un po’ più di ram.

    Grazie mille per aver condiviso con noi le tue impressioni ;-)

    Ciao, Paolo.

  7. 7 Viclevia
    03 novembre 2007 alle 23:05 Quota

    Salve,
    sono del tutto incompetente in tema ma curiosa delle novità:vorrei sapere se potrei installare il “leopardo” sul mio iBook G4 che ha queste caratteristiche

    Nome computer: iBook G4
    Modello computer:PowerBook6,7
    Tipo CPU: PowerPC G4 (1.5)
    Numero CPU: 1
    Velocità CPU: 1.42 GHz
    L2 Cache (per CPU): 512 KB
    Memoria: 512 MB
    Velocità bus: 142 MHz
    Versione Boot ROM: 4.9.3f0
    Sensore movimento improvviso:
    Stato: Abilitato
    Versione: 1.0

    Grazie

  8. 8 Paolo
    04 novembre 2007 alle 3:30 Quota

    @Viclevia: sì, puoi. Come dicevo nell’articolo, il mio iBook G4 (dal quale sto scrivendo ora e sul quale gira Leopard), ha un processore anche meno potente del tuo. Ovviamente, se mettessi un po’ più di memoria RAM certamente non gli farebbe male, ma anche così gira abbastanza bene.

    Ciao, Paolo.

  9. 9 Dani
    28 novembre 2007 alle 4:40 Quota

    Possiedo pure io un PowerBook G4 1.33 con mezzo giga di ram, vi ringrazio per aver recensito Leopard, io per ora sono ancora su MacOsX 10.3 ed ero in dubbio se aggiornare o no il sistema. Adesso sono intenzionatissimo a lasciar passare Natale, così vedo un po’ quanto mi resta nel portafoglio, con la speranza che i prezzi almeno di ram e dischi duri possano magari calare un pochino … e poi voglio fare un bell’upgrade ram disco nuovo sistema operativo, alla mia macchinetta :)
    Ovviamente poi verrò a postarvi i risultati dei miei tests (io uso misurare gli fps con ut2004).

    Ciao :)

  10. 10 Paolo
    28 novembre 2007 alle 15:21 Quota

    @Dani: anche con 512 Leopard gira, ma sicuramente non alla grande.

    Aspettiamo i risultati dei tuoi test così da avere anche dei riferimenti oggettivi delle prestazioni del nuovo sistema operativo di casa Apple.

    Ciao, Paolo.

  11. 11 federico
    30 novembre 2007 alle 23:47 Quota

    Ciao a tutti,

    sono un utilizzatore di Linux da anni, su vari pc, con Debian, Slackware, Ubuntu etc; vorrei comprare un bel macbook e vorrei un consiglio: va bene la versione base con 1 gb di RAM, oppure voi fareste uno sforzo in più per raddoppiare la RAM? Il Macbook ovviamente arriva con Leopard… da quel che leggo dai vostri interventi, 1 gb di RAM andrebbe bene, però c’è sempre quel qualcosa che ti spinge a chiederti se… non sarebbe forse meglio una bella overdose di memoria ;)

    Altra domanda: come siamo messi con Darwinports o Fink per installare tutto il software BSD/Linux che vogliamo? Non mi va infatti di installare Linux sul Mac, ma mi va di utilizzare il Mac “à la BSD”… ;)

    grazie!
    Federico

  12. 12 Paolo
    01 dicembre 2007 alle 10:35 Quota

    @federico: 1 giga dovrebbe bastare, poi tutto dipende da che programmi utilizzerai. Con Photoshop, ad esempio, 1 giga è poco. Comunque, se avessi in mente di comprare altra ram (sia ora che successivamente), ti consiglio di non prenderla dagli apple store poichè, prendengola da terze parti, risparmieresti una marea di soldi.

    Siamo messi bene, almeno per quanto riguarda Fink. Per ulteriori dettagli puoi dare un occhio a questo articolo:

    http://www.paologatti.it/2007/03/12/fink-il-software-open-source-sbarca-su-mac-os-x

    Per i Darwinports, invece, non sono ben informato.

    Ciao, Paolo.

  13. 13 tiziano
    16 dicembre 2007 alle 19:38 Quota

    ciao leggo con piacere la tua entusiasmante recensione…
    anche io su una della mia macchina sono passato al Leopardo, in imac G5, ma purtroppo ho delle difficolta con Iweb, si pianta in continuazione..e non mi fa più aggiornare i siti!!!
    Tu hai idea di come si faccia a fare un downgrade a tiger, senza magari dover formattare e dover riinstallare tutto??
    grazie e complimenti per il sito!

  14. 14 Paolo
    16 dicembre 2007 alle 21:58 Quota

    @Tiziano: senza formattare non credo che si possa fare un downgrade, mi spiace :-(

    Ciao, Paolo.

  15. 15 Maximo
    22 aprile 2008 alle 23:37 Quota

    Le trasparenze in Leopard si possono disattivare…….approfondire prima di sparlare…..!!

  16. 16 Paolo
    23 aprile 2008 alle 9:22 Quota

    @Maximo: chi, quando e dove ha scritto il contrario?!?!

    Ciao, Paolo.

  17. 17 Louis©Corporation
    29 agosto 2008 alle 12:22 Quota

    Sto pensando di comperare un mac mini

    volevo sapere se la scheda grafica integrata riesce a supportare le trasparenze del mac ox s leopard

    perchè in caso contrario posso comprare anche un iMac

  18. 18 Paolo
    29 agosto 2008 alle 12:30 Quota

    @Louis: se la tua preoccupazione è solo per le trasparenze di Leopard, vai tranquillissimo.. le supporta anche il mio iBook vecchio di 4 anni, figurati un Mac Mini attuale!

    Ciao, Paolo.

  1. 1 diggita.it
    Tracciamento il 27 Ott 2007 alle 03:05

Lascia un commento

Nome

Email (non verrà pubblicata)

Sito web (opzionale)

Quanto fa 1 + 2 ? (protezione antispam)




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni