Archivio tag per 'soldi'

Gen
17

Prestiti personali con cessione del quinto dello stipendio

Cessione del quinto dello stipendioDato che ultimamente mi sono interessato all’argomento, ho pensato di pubblicare un post informativo sul blog, spendo che possa essere utile a qualcuno. La cessione del quinto dello stipendio è una particolare tipologia di prestito personale, molto simile al prestito inpdap, il cui rimborso avviene la cessione di quote dello stipendio o salario fino al quinto dell’ammontare dell’emolumento valutato al netto di ritenute. Esso viene disciplinato dal D.P.R. 5 gennaio 1950, n. 180, in materia di «sequestro, pignoramento e cessione degli stipendi salari e pensioni» e relativo regolamento attuativo D.P.R. 28 luglio 1950, n. 895.

Qual è la differenza tra im prestito classico e il prestito cessione del quinto ?

A differenza di un prestito classico, in cui la rata viene pagata dal debitore alla banca o alla finanziaria secondo le modalità concordate (es. bonifico,bollettino postale, addebito sul conto corrente), nella cessione del quinto, la rata viene detratta direttamente dal salario o dalla pensione. Quindi è l’azienda per la quale si lavora o l’INPS/INPDAP (nel caso di una cessione del quinto della pensione) a pagare la rata direttamente alla finanziaria o alla banca.

Chi può richiederla ?

La cessazione del quinto può essere chiesta dai dipendenti pubblici statali, i dipendenti di aziende private (S.a.s, S.r.l., S.n.c., S.p.a., etc.) che abbiano comunque un contratto di lavoro a tempo indeterminato, inoltre i pensionati INPS e INPDAP.

Le caratteristiche principali

Il nome cessione del quinto di stipendio, come detto in precedenza, deriva dal fatto che l’importo massimo della rata di rimborso del prestito non può superare il valore di 1/5 (cioè il 20%) dello stipendio mensile netto continuativo. La durata massima consentita è di 120 mesi e la minima abitualmente non e’ inferiore ai 24 mesi. Il termine massimo della durata non può eccedere il termine del rapporto di lavoro e il pensionamento, tranne che nei dipendenti ministeriali, i quali possono decidere se estinguere il debito o traslarlo sulla pensione. Inoltre, è possibile l’accesso alla cessione del quinto dello stipendio anche da parte dei pensionati ed in questo caso la scadenza non può eccedere il 90esimo anno di età.

Ago
19

Come guadagnare soldi con le statistiche Pay Per Stats

Oggi sono venuto a conoscenza di Pay Per Stats*, un nuovo sito italiano che offre statistiche rivoluzionarie.

Pay Per Stats

Perchè rivoluzionarie?! Perchè, generalmente, siamo abituati a pagare i servizi di statistiche o, a limite, ad usufruirne gratuitamente; Pay Per Stats, invece, non solo è completamente gratuito, ma addirittura paga i propri utenti!

Si, avete capito benissimo: Pay Per Stats pagherà 0,001 euro per ogni visita italiana e 0,0002 euro per ogni visita non italiana (non è tantissimo, ma neanche tanto poco, anche perchè è possibile guadagnare senza fare assolutamente nulla!); i pagamenti verranno effettuati mensilmente (il 15 di ogni mese vengono pagati, tramite bonifico bancario, i guadagni maturati nel mese precedente) e la soglia minima per ricevere il bonifico è di 100 euro. Inoltre, come se non bastasse, per tutti i nuovi iscritti ci saranno 10 euro di bonus.

Insomma cosa aspettate?! Iniziare a guadagnare è semplicissimo: basta registrarsi, scegliere il counter e inserire il codice generato nel vostro sito/blog.

P.S. per essere preciso, vi segnalo che, inserendo i contatori colorati nel vostro sito, verrà proposto ai vostri visitatori di installare una toolbar (completamente gratuita); comunque, per evitare ciò, scegliete lo Stealth mode nel Counter Style (come ho fatto io).

P.S.2 nei link ho inserito il mio referrer code: se ritenete questo post interessante, iscrivetevi con questo codice che a voi non costa nulla e io ci guadagno qualcosina, altrimenti cancellate l’ultima parte del link.

* grazie a Geekissimo

UPDATE DEL 19/08/2007

Grazie alle vostre numerose segnalazioni (nei commenti ed in privato), ho scoperto che neanche selezionando la modalità Stealth mode tra i contatori viene bloccato lo script ActiveX per l’installazione della loro toolbar (che, tra l’altro, viene riconosciuto da molti antivirus come un Trojan e precisamente: Trojan.Downloader.Win32.Agent.bls).

Per questo motivo, ho deciso di disabilitare il loro sistema di statistiche da questo sito.

Lug
17

Moola: un gioco web 2.0 che permette di vincere soldi veri

Probabilmente arrivo con molto ritardo, ma ho appena ricevuto l’invito per provare Moola, che si può definire come il primo gioco on line in stile web 2.0.

Il sistema è molto semplice: una volta invitati, potete iscrivervi e iniziare subito a giocare utilizzando il capitale iniziale che è di un centesimo di dollaro. I giochi disponibili sono:

  • Alto/Basso ovvero dovete indovinare se la carta successiva sarà più alta o più bassa della precedente
  • il classico Carta, forbici, sasso (con alcune variazioni particolari)
  • e Gold rush che si basa su un sistema di puntate comparate

Ad ogni vittoria, il vostro capitale si raddoppierà fino ad un massimo di 10 milioni di dollari (vincendo 30 round di fila), inoltre è possibile abbandonare il gioco in qualsiasi momento e ricevere, via assegno, l’ammontare vinto (sembra che il pagamento venga inviato solo ad americani e canadesi, ma tanto, se qualcuno dovesse vincere un bel gruzzoletto, cosa ci mette ad andare lì?!).

E se doveste perdere tutto?! Nessun problema: potrete comunque ricominciare da un centesimo di dollaro!

Chi fosse interessato a provare questo servizio (che a me sembra davvero molto divertente), può lasciare un commento a questo post. Attenzione però, ho solo 2 inviti a disposizione! Mi hanno accreditato altri 4 inviti che metto a vostra completa disposizione!




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni