Archivio per la categoria 'La Fonera' pagina 2 di 5



Lug
26

Aggiungere funzionalità alla Fonera con il firmware FrancoFON

FrancoFONQuesta volta, invece di proporvi una nuova release della mia patch, vi parlerò di quella sviluppata da un team francese che si fa chiamare FrancoFON, che aggiunge alla Fonera diverse funzionalità davvero molto interessanti.

Ecco le principali (tutte accessibili direttamente dall’interfaccia web):

  • gestione migliorata del firewall
  • gestione migliorata del port forwarding
  • gestione migliorata della rete privata
  • gestione migliorata dei DNS
  • blocco di alcuni siti per la rete pubblica
  • blocco di alcuni MAC address anche in base all’ora e al giorno
  • regolazione della potenza di emissione delle onde radio
  • riavvio remoto
  • visualizzazione in tempo reale delle connessioni pubbliche e private
  • visualizzazione dell’ultima versione disponibile della patch (in rosso se quella installata è precedente all’ultima versione disponibile)
  • gestione dei Dyndns
  • gestione dell’SSID della rete privata (visibile/invisibile)
  • gestione connessione SSH (aperta/chiusa)
  • gestione amministrazione via cavo di rete (abilitata/disabilitata)
  • aggiornamento della patch con un click
  • script ponte per utilizzare la Fonera come repeater e access point

Veniamo ora alla fase di installazione della patch, che è davvero molto semplice:

  1. aprite la porta SSH della Fonera come indicato in questo mio post (seguite l’articolo fino al punto 2 compreso, il resto non vi serve!)
  2. connettetevi, via SSH, alla Fonera (username e password, di default sono rispettivamente root e admin) utilizzando Putty (per Windows) o ssh da linea di comando (per i sistemi *unix)
  3. digitate, da shell, questi comandi (senza il #, ovviamente!):
    # cd /tmp
    # wget http://download.francofon.fr/update.sh
    # chmod +x update.sh
    # sh ./update.sh
  4. la Fonera si riavvierà automaticamente
  5. al riavvio successivo, non spegnete la Fonera per i successivi 5/10 minuti perchè verranno installati automaticamente alcuni programmi (tipo libopenssl e wpa_supplicant) e poi verrà effettuato un riavvio
  6. connettetevi all’interfaccia web della Fonera, nel menù a discesa scegliete il firmware FrancoFON e godetevi tutte le funzionalità introdotte da questa patch!

Concludendo, il mio giudizio personale sul lavoro di FrancoFON, non può che essere molto positivo (sia per le funzionalità che per la facilità di installazione e aggiornamento), quindi vi esorto a provare questa ottima patch.

P.S. non mi ritengo in alcun modo responsabile di eventuali danni arrecati alla vostra Fonera dalla patch citata in questo articolo.

P.S.2 per disinstallare la patch, basta digitare questo semplice comando:
# rm -fr /jffs/

Lug
08

La Fonera+ disponibile nello shop Fon

Dopo il successo della Fonera, Fon ha proposto un nuovo prodotto con il quale è possibile fare tutto quello già si faceva con la precedente versione, con l’aggiunta di una porta ethernet (secondo me davvero utilissima); inoltre, sembra che La Fonera+ abbia un nuovo firmware sviluppato anche grazie ai suggerimenti dei Foneros.

E’ possibile acquistare La Fonera+ clickando qui a 54,95 euro (spese di spedizione comprese) e, aggiungendo solo 2 euro/dollari, è possibile acquistare anche la Fontenna.

Ecco le specifiche tecniche della Fonera+:

  • Dimensioni: 93.5 mm x 25.5 mm x 110 mm (senza antenna)
  • Antenna: antenna esterna rimovibile (1,5dBi)
  • Autenticazione: WEP 64bit/128 bit, WPA, WPA2, WPA mixed
  • Encryption: TKIP, AES, Mixed
  • Standard di rete supportati: IEEE 802.11b / 802.11g (fino a 54 Mbps)
  • Porte: 1 porta Ethernet WAN (10/100Mbps) per internet + 1 porta Ethernet LAN (10/100Mbps) per la connessione di computer e altre device (stampanti di rete, storage, etc.)

.. ed alcune foto:

Fonera+ Fonera+

Giu
05

La Fonera scalda troppo?! Ecco come raffreddarla!

Con l’arrivare della bella stagione comincia a farsi sentire anche il caldo. E non saremo solo noi a soffrirlo, ma anche i nostri aggeggi elettronici.

Ovviamente, questo vale anche per la Fonera (anzi, a dirla tutta, la Fonera scalda molto anche d’inverno): Savy.uhf ha pensato bene di moddarla, inserendovi un piccolo dissipatore, per abbassare di parecchio la sua temperatura (addirittura anche di 20° centigradi).

L’articolo che descrive passo passo le operazioni da compiere per effettuare il modding, è reperibile a questo link.

Giu
04

Fon cerca utenti da inserire nel Beta Tester Team

Fon sta cercando degli utenti di molti paesi del mondo (Italia compresa), da inserire nel Beta Tester Team: tali utenti, avranno la possibilità di testare in esclusiva i nuovi prodotti e di aiutare Fon a migliorarli.

Per saperne di più su come entrare a far parte di questo team, clickate qui.

UPDATE DEL 13/06/2007

Fon, tramite email, mi ha inviato a far parte del loro Beta Tester Team. Ecco uno stralcio del messaggio:

Hello Fonero/a:

We would like to thank you for supporting the FON movement
and for your interest in helping us to create the biggest
WiFi community in the world.

We would want to invite you to become part of our
Beta-Testers team.

Through this programme you will be one of the first ones to
receive and try all of our new products before launching
them.

If you join our Beta-Tester Programme, you will receive our
products without any cost (including VAT and shipping costs)
so that you can try them at your home.

You just have to let us know what you think and fill in a
survey related to the product, which you will receive by
e-mail, and send it back to us.

Ah, mi hanno mandato anche un codice promozionale per provare la Fontenna a soli 2 € + spese di spedizione (in totale circa 7 €).

Mag
25

Installare il firmware dd-wrt sulla Fonera

Lo so, arrivo tardi, ormai è già da un pezzo che si trovano in rete articoli che spiegano come installare dd-wrt sulla Fonera.

Io non ne avevo mai parlato, se non fugacemente, in qualche commento. Il motivo?! Perchè non avevo ancora testato “con mano”: in generale, prima di consigliare qualcosa a qualcuno, mi piace provare quel qualcosa e farmi una mia idea a riguardo.

Così, qualche giorno fa, preso dalla curiosità e confortato dal presenza del cavo seriale (nel caso in cui qualcosa fosse andato storto), ho installato dd-wrt sulla Fonera.

Ho seguito questa ottima guida (in inglese, ma essendo stata scritta dal team di dd-wrt, è sicuramente la migliore di quelle in circolazione), che descrive passo passo, le operazioni da eseguire (io ho utilizzato il cavo seriale, ma non è fondamentale averlo). I meno anglofoni possono seguire quest’altra guida (in italiano).

Alla fine dell’installazione, non dimenticate di attivare chillispot e thinclient per preservare la funzionalità di hotspot Fon.

P.S. vi ricordo che per effettuare una corretta trasmissione via tftp è necessario disabilitare il firewall (grazie a Vincenzo per la segnazione).

P.S.2 sempre Vincenzo, mi ha segnalato che l’unico browser per Mac che lavora veramente bene con dd-wrt (al contrario di Safari e Firefox) è Opera.

Mag
11

Resuscitare una Fonera morta, con il cavo seriale

Chi, come me, si trova spesso (e volentieri) a smanettare con la Fonera sa quanto sia facile brickarla (ovvero farla diventare, almeno apparentemente, un inutile mattoncino bianco). A me è successo già 2 volte ed era ormai venuto il momento di trovare una soluzione che mi permettesse di recuperarla agilmente, senza richiedere l’assistenza a Fon.

Fortunatamente la nostra amata Fonera, almeno fino alle revisioni del gennaio 2007, è dotata di una porta seriale con segnale TTL: tramite quest’ultima è possibile accedere alla console del sistema che al bootloader RedBoot dal quale è possibile fare diverse cose, prima fra tutte riflashare il firmware tramite protocollo TFTP.

Costruire il convertitore seriale per interagire con la Fonera ed effettuare le operazioni elencate sopra, però, non è così facile (ma chi è esperto di elettronica può trovare informazioni su come farlo qui) specie per chi, come me, è totalmente incompetente in materia.

Per i motivi citati sopra, ho deciso di acquistarlo su eBay, ma i costi, almeno in Italia, sono proibitivi (in relazione al prezzo della Fonera, intendo): i prezzi variano dai 13 ai 20 euro (spedizione esclusa), a seconda che sia da montare o già montato e alimentato a 3 o 5 volt. Allora ho cercato all’estero e ho trovato un venditore bulgaro che proponeva l’oggetto dei miei desideri a “soli” 7 euro più spese di spedizione (4,50 euro). L’ho acquistato, pagato subito con Paypal e finalmente stamattina, dopo circa venti giorni di attesa, mi è arrivato il convertitore (basato su MAX232 ) da RS232 a TTL funzionante sia a 3 che a 5 volt (selezionabile tramite un jumper).

Dato che molti di voi che seguono il mio blog sono interessati alla Fonera e che, come detto precedentemente, è facile brickare la Fonera, vi segnalo alcune informazioni sul venditore dal quale ho acquistato io così che, anche voi, possiate acquistare il convertitore a basso costo:

  • username: kuzito
  • negozio eBay: Kuzito Electronics
  • feedback: 99.5% positivi (su quasi 2200 transazioni)
  • titolo dell’oggetto che dovete acquistare: Convertisseur MAX232 : RS232 – TTL

Nel momento in cui sto scrivendo questo articolo, c’è un’inserzione (compralo subito) dell’oggetto reperibile a questo link.

Dopo aver acquistato (o creato) il convertitore è necessario collegarlo al computer da una parte e alla Fonera dall’altra per stabilire una connessione tra i due apparecchi e poter “riflashare” (ovvero ricaricare) il firmware e avere una Fonera funzionante al 100%. Per eseguire tali operazioni, vi rimando a questo ottimo post, che evidenza, passo passo e con un linguaggio comprensibile anche ai meno esperti, tutte le operazioni da eseguire.

N.B. non mi ritengo in alcun modo responsabile di eventuali problemi/controversie/fregature che possano nascere da rapporti di compravendita tra voi e l’utente segnalatovi in questo articolo.

UPDATE DEL 01/08/2007

ATTENZIONE: io ed altri utenti abbiamo notato che i collegamenti TX ed RX del convertitore sono invertiti: ciò vuol dire che dovrete collegare il TX all’RX della Fonera e viceversa.

Apr
27

Creare un hotspot Fon con il proprio computer

Martin Varsavsky, nel suo blog, ha rilasciato un software chiamato FonSpot che permette di trasfomare il proprio computer in un hotspot Fon, consentendo, agli altri Foneros, di collegarsi ad esso (praticamente questo software sostituisce la Fonera e gli altri access point Fon).

E’ possibile scaricare la versione beta del software (al momento disponibile solo per gli utenti Mac-Intel e Linux) cliccando qui.

Apr
17

Torna la promozione “Fonero Gets Fonero”

Giusto qualche giorno fa avevo notato che, nella mia Zona Utente del sito Fon, non era più disponibile il link per la promozione “Fonero Gets Fonero“, che permettava di invitare un amico a ricevere gratis una Fonera.

Oggi mi sono loggato nel loro sito e.. sorpresa il link è riapparso! Questa volta, però, le condizioni sono un po’ diverse: l’invito serve per ricevere la Fonera a soli 20 €/$ (tasse e spese di spedizione incluse), invece di 39.95 €/$ + 5 €/$ di spese. Vale a dire meno di metà prezzo: un bel risparmio direi!

A me sono stati accreditati 3 inviti e ne metto a disposizione 2 per voi. Le regole per “partecipare” sono semplicissime:

  1. non dovete possedere già una Fonera
  2. dovete avere una linea ADSL (o fibra ottica) flat
  3. dovete impegnarvi a tenere accesa la Fonera 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 (per regolamento Fon)

Se credete di poter rispettare le regole precedenti, inserite un commento a questo post (ovviamente solo i primi 2 riceveranno l’invito), indicando:

  • il vostro nome
  • indirizzo email (valido, altrimenti niente invito!)
  • paese in cui vivete (se diverso dall’Italia)

Buona fortuna :-)

AGGIORNAMENTO DEL 17/01/2008

Il buon hidaba mi ha fatto notare che ha diversi inviti da inviare a tutti coloro che hanno realmente intenzione di tenere accesa la Fonera! Per richiedere un invito, andate sul suo blog!

Apr
11

Nuovo firmware per La Fonera: 0.7.1r3 is out!

Pur arrivando con un po’ di ritardo, vi comunico che lo scorso 2 aprile è stata rilasciata una nuova versione del firmware della Fonera e precisamente la 0.7.1r3.

Vediamo le novità introdotte da questa versione:

  • nuovi caratteri accettati dall’interfaccia web per la gestione del protocollo PPPoE
  • una migliore selezione dei server per l’aggiornamento di data ed ora
  • corretto l’errore (che molti mi hanno segnalato) sulla limitazione dell’upload
  • miglioramento della traduzione per le lingue asiatiche
  • corretti alcuni bachi nell’interfaccia web per il Port forwarding

UPDATE DELLE 23.15 DEL 11/04/2007

Per chi ha il firmware originale Fon, l’aggiornamento è automatico.

Chi, invece, ha un firmware “modificato” (perchè, ad esempio, ha aperto la porta SSH e/o ha installato la mia patch), può eseguire l’aggiornamento in maniera rapida ed indolore scaricando questo file e selezionandolo nella finestra Aggiornamento Firmware (presente nel menù Avanzato) dell’interfaccia web della Fonera.

In alternativa è possibile effettuare l’aggiornamento scaricando questo pacchetto (potete anche scaricarlo per vedere, in dettaglio, i singoli file aggiornati) e scompattandolo all’interno della Fonera. Ecco i comandi necessari per effettuare tali operazioni:

# cd /
# wget http://www.paologatti.it/wp-content/uploads/upgrade_0713.tgz
# tar xzvf upgrade_0713.tgz

Ah, dimenticavo: ho appena appreso dal blog italiano di Fon che, da oggi, pur non essendo Fonero (Alien) e trovando un HotSpot FON, è possibile accedere a Google, Skype e Excite Japan gratuitamente, in quanto siti di loro investitori. Inoltre, pagando 3 euro è possibile accedere alla rete per 24 ore e 2 euro per ogni giorno aggiuntivo.

In più, stanno valutando la possibilità di dare accesso gratuito per 30 minuti a chi accetta di visionare uno spot pubblicitario. Ovviamente, chi già condivide una parte della sua banda (Linus), potrà continuare navigare gratuitamente senza alcuna pubblicità.




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni