Apr
23

Come calcolare il consumo (annuale) di energia elettrica di un computer

Nei commenti riguardanti l’articolo relativo il mio nuovo mini-server casalingo, si è sollevata una bella discussione sul consumo di energia elettrica dei computer e di quanto possano incidere sulla bolletta, specie per chi, come me, ha 3 computer in casa, di cui uno acceso 24 ore su 24.

Anzitutto una piccola prefazione: la potenza erogata (Watt = Volt · Ampere) dall’alimentatore del computer ai componenti è pari all’energia assorbita al secondo (Joule · secondo-1) da ciascun componente. Per esempio, nel caso del processore Pentium 4 Prescott, tale valore si attesta sui 100 Watt, ma anche alcune schede video 3D richiedono molti watt rispetto ad altri componenti. Gli alimentatori, di conseguenza, al crescere delle prestazioni dei processori e delle periferiche collegate, aumentano l’erogazione dei watt. Per un PC che non necessita di particolari prestazioni, soprattutto audio e video 3D, è sufficiente un alimentatore da 250/300 Watt.

I consumi si calcolano moltiplicando i kilowatt assorbiti (kW) per le ore di utilizzo, ottenendo il kilowattora (kWh). Quindi, se in media la potenza erogata per un PC acceso è di 200 W, ed il suo utilizzo giornaliero è di 7 ore, si ha un consumo di 1,4 kWh. Supponendo che il costo dell’energia elettrica sia 0,2 €/kWh si ha: 200W · 7h · 0,16 €/kWh = 0,23 € circa (ovviamente nel conteggio, non è stato calcolato il consumo del monitor).

Come calcolare il costo annuale

Per fare un calcolo più o meno preciso del costo annuale di energia elettrica del vostro computer vi consiglio due siti a secondo della tipologia di pc che avete:

  • mini-itx, vi consiglio questo sito, dove vi sono indicati i comsumi annuali di tutte le principali schede mini-itx;
  • PC “classico”, vi consiglio quest’altro sito, davvero ben fatto che permette di specificare tutte le periferiche (come monitor, stampanti, modem, ecc.ecc.) al fine di ottenere un conteggio molto preciso.

Sorpresi dei costi?! Io sì (in negativo).. e sono sempre più convinto della mia scelta di un server mini-itx che mi costa poco più di 15 € annuali tenendolo acceso 24 ore su 24, 7 giorni su 7!

17 commenti a “Come calcolare il consumo (annuale) di energia elettrica di un computer”


  1. 1 Paolo Bee
    23 aprile 2008 alle 10:02 Quota

    Bel post Pà! Non immaginavo neanche io che i Pc avessero dei costi così elevati..

    A presto, Paolo.

  2. 2 Tom
    23 aprile 2008 alle 11:16 Quota

    Bella Paolo.
    Complimenti per l’articolo.

  3. 3 Yoghi
    23 aprile 2008 alle 22:25 Quota

    Ciao, io pensavo di usare un mini-intel (Intel D201GLY2 Mini-ITX) al posto del via epia, e i consumi mi pare si aggiri sempre sui 30W compreso hdd da 2,5″, memoria flash, e 1Gb di ram. Se i calcoli sono come dici tu : 30W * 24h = 0,720kWh * 0,2€/kWh = 0,144€ * 365g = 52€ circa.
    In realtà questa è una cifra indicativa , per fare i conti esatti si deve vedere il consumo al mese totale che si ha; ho trovato qui http://www.nntp.it/discussioni-consumatori-tutela/93744-costo-kwh-bolletta-enel.html una buona indicazione su come calcolare il tutto, certo è che 0,72kWh * 31 = 22kWh mensili non sono pochi potrebbero tranquillamente far scattare una tariffazione maggiore.

  4. 4 Paolo
    24 aprile 2008 alle 9:05 Quota

    @Paolo & Tom: ma grassie :-D

    @Yoghi: sì certo, la cifra è indicativa.. infatti ho specificato “Supponendo che il costo dell’energia elettrica sia 0,2 €/kWh” :-)

    Ciao, Paolo.

  5. 5 IsaFelina
    24 aprile 2008 alle 13:34 Quota

    :) Ecco lo ke cercava ….ke coincidenzia…
    Bel post (y)

  6. 6 Rosario Ciotola
    24 aprile 2008 alle 22:31 Quota

    Ciao Paolo, perhe’ non realizzi un tutorial su come creare un servewr di posta?
    sarebbe molto interessante una rubrica dedicata i server “home”
    Saluti
    Rosario

  7. 7 Paolo
    25 aprile 2008 alle 14:23 Quota

    @Isa: vedi il caso a volte?! :-)

    @Rosario: sai meglio di me che la frase “realizzare un server di posta” è come dire “costruire una casa”. Ci sono diverse soluzioni per farlo sia open source che commerciali. Quindi non è così facile da affrontare come discorso.

    Io, comunque, adoro qmail e di documentazione a riguardo, in rete, se ne trova davvero una marea.

    Ciao, Paolo.

  8. 8 Alessandro Caricilli
    27 febbraio 2009 alle 1:46 Quota

    :) Ottimo post come sempre.. ancor più bello per me in quanto ci sono arrivato da GOOGLE! Ottima indicizzazione! Stavo cercando un sito per calcolo consumi, ne avevo uno tra i preferiti che non trovavo. Sto acquistando un server NAS ed allora sai, ebbene farsi 2 conti! CIAO GRANDE! Con stima…

  9. 9 Paolo
    08 marzo 2009 alle 15:08 Quota

    @Alex: grassie caro :) Sempre gentilissimo ;-)

  10. 10 mimmo
    03 settembre 2009 alle 10:35 Quota

    mi serve un aiuto come si calcola un kilovatt di energia faccio un esempio se sulla bolletta ce scritto che ho consumato 10 kilovatt in euro quanti sono?

  11. 11 Paolo
    06 ottobre 2009 alle 9:17 Quota

    @mimmo: non capisco perchè lo chiedi a me! Leggi sulla bolletta, c’è scritto!

    Ciao, Paolo.

  12. 12 Dario
    23 agosto 2011 alle 14:59 Quota

    Scusa ma non mi tornano i tuoi conti… per spendere cosi poco il tuo “mini” dovrebbe consumare circa 11 Wat circa quello che consuma il carica batteria di un cellulare… mi sembra pochino… no??

  13. 13 Dario
    23 agosto 2011 alle 15:02 Quota

    sempre stando ai tuoi calcoli un comune pc consuma 200W · 7h · 0,16 €/kWh = 0,23 € x lavorare 7 ore… ma se lavora 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno sono 200 * 24* 365 * 0,16 = 280€

    e staimo parlando di un alimentatore da 200 wat… quindi un pc senza troppe pretese….

  14. 14 Maurizio
    02 novembre 2011 alle 9:43 Quota

    Dario ha scritto:

    sempre stando ai tuoi calcoli un comune pc consuma 200W · 7h · 0,16 €/kWh = 0,23 € x lavorare 7 ore… ma se lavora 24 ore al giorno per 365 giorni l’anno sono 200 * 24* 365 * 0,16 = 280€

    e staimo parlando di un alimentatore da 200 wat… quindi un pc senza troppe pretese….

    Scusate l’ignoranza ma:

    200Wh *24 ore * 365 giorni x 0.16 euro= il risultato in euro è 280.320, non 280 euro…mi sono perso qualcosa, aiutatemi

  15. 15 Maurizio
    02 novembre 2011 alle 9:58 Quota

    ok, mancava un passaggio, tra watt w kilowatt con la divisione per mille, che ignorante…..scusate

  16. 16 PIERPAOLO CONCU
    06 febbraio 2012 alle 22:58 Quota

    SCUSATE O STO LEGGENDO MALE OPPURE I CALCOLI NON MI TORNANO CON ENEL FACEVO IL TOTALE IN EURO DIVISO I KW E MI DAVA SEMPRE IL RISULTATO TRA 025 ..E…027.. A KWH ORA HO CAMBIATO GESTORE E STO RISPARMIANDO MOLTO OGNI KW MI VARIA DA 017 A 021 COME MAI CHI PUO SPIEGARMELO GRAZIE

  17. 17 Davide
    18 marzo 2012 alle 10:52 Quota

    Ottimo articolo però hai dimenticato di inserire nei calcoli l’energia persa (trasformata in calore) che dipende dall’efficienza dell’alimentatore. Un alimentatore generico può avere un’efficienza del 50% mentre uno di marca e costoso arriva a superare alnche il 90%. Se il pc consuma 200watt usando l’alimentatore generico ti prende dalla presa di corrente ben 400watt mentre con quello di marca solo 220watt.

Lascia un commento

Nome

Email (non verrà pubblicata)

Sito web (opzionale)

Quanto fa 2 + 4 ? (protezione antispam)




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni