Lug
21

Recuperare dati cancellati accidentalmente o su dischi danneggiati

Davvero molto interessante l’articolo apparso oggi su Dynamick, che parla di come recuperare i dati andati persi a causa di un’accidentale cancellazione o per la rottura del disco rigido.

I software presi in considerazione sono:

  • Recuva
  • Undelete Plus
  • Photorec
  • e Ultimate Boot CD

L’articolo è reperibile qui.

UPDATE DEL 04/08/2007

Rimanendo in tema, date un occhio anche a questo post di Paolo Mainardi (grazie a Stefano Mainardi per la segnalazione).

19 commenti a “Recuperare dati cancellati accidentalmente o su dischi danneggiati”


  1. 1 Stefano Mainardi
    04 agosto 2007 alle 19:01 Quota
  2. 2 Paolo
    04 agosto 2007 alle 21:10 Quota

    @Stefano: grazie mille per la segnazione, aggiorno l’articolo ;-)

    Ciao, Paolo.

  3. 3 Paolo Mainardi
    04 agosto 2007 alle 21:33 Quota

    Ciao Paolo, spero che questo articolo ti sia utile, ho provato quasi tutti i tool di recovering ma per quanto riguarda partizioni ext2/3 solamente 1 si è rilevato veramente affidabile.

    Ciao ;)

  4. 4 Paolo
    05 agosto 2007 alle 3:07 Quota

    @Paolo Mainardi: certo, l’ottima descrizione della tua esperienza diretta è sicuramente molto molto utile a chiunque ha o avrà quel tipo di problemi :-)

    Ciao, Paolo.

  5. 5 messiah
    24 gennaio 2008 alle 9:10 Quota

    ciao paolo,
    senti ho un problema!!
    mi è accidentalmente caduto l’hard disk esterno in terra,ed ora
    quando lo collego al pc emette suoni striduli,ma non gira!!!
    che devo fare si può ancora salvare o è andato all’altro mondo??
    risp appena puoi grazie!!

  6. 6 Paolo
    24 gennaio 2008 alle 9:17 Quota

    @messiah: dalle informazioni che mi dai.. direi che è andato! L’unica alternativa è affidarlo ad una azienda specializzata per il recupero di dati.. ma è molto costoso.. quindi vedi tu sei i dati all’interno dell’hard disk sono così importati da spenderci parecchi soldi per recuperarli.

    Ciao, Paolo.

  7. 7 Mattia
    24 gennaio 2008 alle 15:19 Quota

    ciao, anche a me è caduto l’hard disk.. e per girare gira.. solo che alcuni file sono andati danneggiati.. come faccio a recuperare quelli sani?

  8. 8 Paolo
    24 gennaio 2008 alle 16:19 Quota

    @Mattia: in che senso? Non puoi fare un semplice copia/incolla del contenuto dell’hard disk da qualche parte (o magari una immagine dello stesso)?!

    Ciao, Paolo.

  9. 9 Mattia
    25 gennaio 2008 alle 9:41 Quota

    eh no perchè quando arriva al file danneggiato si blocca tutto.. potrei farlo facendo file per file e saltando quello che si blocca.. solo che saranno fai 150gb di cose.. quindi facendo così ci metto una vita..
    non esiste un programma o qualcosa che copia solo i file sani saltando da solo quelli che non riesce a leggere? [perchè con windows come ti ho detto quando arriva a quello danneggiato continua a leggerlo all’infinito e non va più avanti ne indietro]

  10. 10 Paolo
    26 gennaio 2008 alle 1:40 Quota

    @Mattia: prova questo software:

    http://www.nontipago.it/Utility/FileRecovery.htm

    Ciao, Paolo.

  11. 11 Pegaso
    08 marzo 2008 alle 5:04 Quota

    Ciao Paolo.
    Possiedo un hard disk esterno da 320 giga che, qualche tempo fa, ha subito un colpo accidentale mediamente violento.
    L’apparecchio si accende e sembra funzionare regolarmente quando collegato al pc tramite porta USB, l’unico problema è che il pc stesso non riconosce più l’apparecchio come periferica esterna e quindi i dati non si possono leggere. Non viene rilevato nessun messaggio di errore cmq. Che cosa succede se provo ad aprire l’apparecchio e magari trasferisco il disco vero e proprio in un altro comparto hard disk, ammettendo che il disco in sè per sè non sia stato danneggiato? Può essere un modo per risolvere il problema se ammettiamo quindi che si sia danneggiato solo ed esclusivamente il meccanismo che fa girare il disco? Eventuali altre soluzioni alproblema?
    Resto in attesa di una tua risposta. Grazie.

  12. 12 Paolo
    08 marzo 2008 alle 18:38 Quota

    @Pegaso: ma prima l’hai provato su un altro pc? Ci sono aziende specializzate che fanno l’operazione che citavi tu.. (che ovviamente si fanno pagare profumatamente) in quanto è particolarmente complessa e delicata.

    Ciao, Paolo.

  13. 13 Pegaso
    09 marzo 2008 alle 13:03 Quota

    Sì, confermo. L’ho provato su un altro pc di un mio collega senza però risultati apprezzabili ed abbiamo appurato che, quasi sicuramente, è proprio il meccanismo che fa girare il disco che è stato danneggiato.
    In cosa consiste la complessità di questa operazione? Quali sono le accortezze da adottare?…
    E quindi, secondo te, è possibile effettuarla in “ambito domestico”?
    Grazie. Ciao

  14. 14 Paolo
    09 marzo 2008 alle 13:21 Quota

    @Pegaso: ovviamente no! L’hard disk deve essere aperto in una camera bianca (ovvero una cabina speciale appositamente realizzata per poter svolgere lavorazioni in ambienti sterili) per poi cercare di ripararlo (ad esempio, se è rotto il motorino, in genere riescono a sostituirlo).

    Ciao, Paolo.

  15. 15 Pegaso
    09 marzo 2008 alle 17:03 Quota

    Ho capito. Ma cosa si intende per ambiente sterile? E se viene aperto a temperatura ambiente in una comune camera che rischi si corrono?
    Grazie. Ciao

  16. 16 Paolo
    09 marzo 2008 alle 17:41 Quota