Mag
19

Gestire (e ricordare) le password con KeePass

Al giorno d’oggi, sono davvero tante le password che devono essere ricordate: quella per accedere al computer, quella per le caselle di posta, quella per l’home banking, … (giusto per citarne alcune, ma, volendo continuare, la lista sarebbe pressochè infinita).

Inoltre, è buona norma utilizzare una password:

  • differente per ogni servizio
  • che contenga caratteri alfanumerici
  • che sia lunga non meno di 8 caratteri

Come vedete, la cosa si complica e, se non avete una buona ottima memoria, non sarà facile associare, per ogni servizio, l’username e la password corrette. Qualcuno, ora, starà vagliando la possibilità di annotare le password su bigliettini di carta, ma è una cosa che vi sconsiglio per due motivi:

  1. perchè difficilmente riuscirete a trovare la password che vi serve
  2. perchè è palesemente insicuro

Allora, come fare? KeePass è la soluzione: è un password manger libero, gratuito ed open source che è in grado di archiviare e salvaguardare le password non solo inerenti l’utilizzo del pc e Internet, ma, più in generale, tutte le diverse chiavi di accesso che quotidianamente vi trovate a dover utilizzare. Tutto questo è possibile inserendo tutte le vostre password in un unico database (che consiste solo in un file che può essere trasferito da un computer ad un altro con una semplice chiavetta USB o con un dischetto) che viene bloccato con una master key e/o con un key-disk (così dovete ricordare solamente una singola pasword oppure inserire il key-disk per sbloccare tutto il database).

I database sono crittografati utilizzando gli algoritmi di crittografia migliori e più sicuri tra quelli attualmente conosciuti (AES e Twofish) che garantiscono che nessuno, oltre a voi, possa avere accesso a quei dati. KeePass, inoltre, consente di inserire rapidamente login e password (ad esempio in form sul web), supporta il drag&drop e si auto-blocca nel caso in cui fosse lasciato incustodito.

Veniamo ai requisiti di sistema: il programma funziona su qualsiasi sistema operativo Windows (e quando dico qualsiasi intendo dire da Windows 95 a Vista) senza il bisogno di essere installato, su chiavette USB e su piattaforma PocketPC. Gli utenti *unix/Mac possono invece utilizzare KeePassX.

Per scaricare KeePass per Windows clickate qui; per scaricare il supporto per la lingua italiana, invece, clickate qui (per impostare come lingua l’italiano al termine dell’installazione scompattate il pacchetto precedentemente scaricato nella stessa cartella di KeePass, avviate il programma, fate click sulla voce di menu View/Change language e, nella finestra che vi apparirà, selezionate la lingua italiana).

10 commenti a “Gestire (e ricordare) le password con KeePass”


  1. 1 Mia
    19 maggio 2007 alle 15:12 Quota

    Bel programmino lo proverò. A proposito voler farti sapere che sono riuscita ad inserire la radio e funziona, devo solo inserire le mie canzoni preferite, eheheh un pò problematico ma ci riuscirò. Ciao sei bravissimo ….Mia

  2. 2 Paolo
    19 maggio 2007 alle 15:42 Quota

    @Mia: ottimo! Per inserire le tue canzoni preferite devi perdere un po’ di tempo a “taggare” (ovvero selezionare), tra quelle ascoltate, quelle che preferisci e il programmino piano piano inizierà a riprodurre solo canzoni simili (o uguali) a quelle da te favorite.

    Ah, dimenticavo, grazie per i complimenti :-)

    Ciao, Paolo.

  3. 3 lucio
    19 maggio 2007 alle 18:11 Quota

    il programma si prospetta ottimo; grazie per il suggerimento.
    Se pero’ non voglio fare il login automatico, come faccio a capire la password datosi che è protetta da tanti pallini?

    Grazie per la risposta e scusa se ti chiedo cose elementari.
    ciao

  4. 4 Paolo
    20 maggio 2007 alle 1:29 Quota

    @lucio: non ho capito bene la tua domanda. Cosa vuol dire “se pero’ non voglio fare il login automatico, come faccio a capire la password datosi che è protetta da tanti pallini”?! E soprattutto, cosa c’entra con KeePass?! :-)

    Ciao, Paolo.

  5. 5 lucio
    20 maggio 2007 alle 10:02 Quota

    tra le varie opzioni ci sono

    – apri url

    – gabriella640

  6. 6 lucio
    20 maggio 2007 alle 10:18 Quota

    scusami ho premuto un invio che non andava premuto.

    tra le varie opzioni ci sono

    -apri url

    – effettua auto digitazione

    Nel 2^ caso il login è automatico
    ma se io volessi sapere la password per fare il login da un altro computer dove non c’e’ Keepass?
    Cioe’ una volta creata la voce, la password non e’ piu’ visibile perche’ viene protetta dal programma con i pallini; come faccio a recuperarla ?
    Scusami per il commento sbagliato

  7. 7 Pao
    20 maggio 2007 alle 15:23 Quota

    @lucio: la password viene sostituita dai pallini, però è visibile editando la voce (tasto destro su di essa -> Modifica/visualizza voce) e clickando sui 3 pallini presenti sul lato destro in corrispondenza della password. Vedrai che al posto dei pallini apparirà la password in chiaro.

    Spero di aver risposto alla tua domanda.

    Ciao, Paolo.

  8. 8 Aldo
    21 maggio 2007 alle 9:18 Quota

    Bello lo uso da circa 2 mesi, l\’ho scoperto su geekissimo, e vi assicuro che potete stare tranquilli con le vostre password. In questo articoli ne troverete anche altri di questi servizi, sia online che normali:

    http://www.paologatti.it/2007/05/19/gestire-e-ricordare-le-password-con-keepass

    ciao :)

  9. 9 Aldo
    21 maggio 2007 alle 9:20 Quota
  10. 10 Paolo
    21 maggio 2007 alle 15:26 Quota

    @Aldo: mi ha contattato il “creatore” di quella meraviglia di servizio e lo sto provando. A breve anche io tirerò giù 2 righe a riguardo visto che il servizio mi sembra davvero molto utile ed interessante.

    Ciao, Paolo.

Lascia un commento

Nome

Email (non verrà pubblicata)

Sito web (opzionale)

Quanto fa 1 + 4 ? (protezione antispam)




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni