Archivio per maggio, 2007

Mag
25

Installare il firmware dd-wrt sulla Fonera

Lo so, arrivo tardi, ormai è già da un pezzo che si trovano in rete articoli che spiegano come installare dd-wrt sulla Fonera.

Io non ne avevo mai parlato, se non fugacemente, in qualche commento. Il motivo?! Perchè non avevo ancora testato “con mano”: in generale, prima di consigliare qualcosa a qualcuno, mi piace provare quel qualcosa e farmi una mia idea a riguardo.

Così, qualche giorno fa, preso dalla curiosità e confortato dal presenza del cavo seriale (nel caso in cui qualcosa fosse andato storto), ho installato dd-wrt sulla Fonera.

Ho seguito questa ottima guida (in inglese, ma essendo stata scritta dal team di dd-wrt, è sicuramente la migliore di quelle in circolazione), che descrive passo passo, le operazioni da eseguire (io ho utilizzato il cavo seriale, ma non è fondamentale averlo). I meno anglofoni possono seguire quest’altra guida (in italiano).

Alla fine dell’installazione, non dimenticate di attivare chillispot e thinclient per preservare la funzionalità di hotspot Fon.

P.S. vi ricordo che per effettuare una corretta trasmissione via tftp è necessario disabilitare il firewall (grazie a Vincenzo per la segnazione).

P.S.2 sempre Vincenzo, mi ha segnalato che l’unico browser per Mac che lavora veramente bene con dd-wrt (al contrario di Safari e Firefox) è Opera.

Mag
23

Il Milan sul tetto d’Europa

Premettendo che non sono un grande appassionato di calcio, al quale preferisco di gran lunga il tennis, vi annuncio comunque con piacere che la squadra per cui simpatizzo ovvero..

IL MILAN, SI E’ LAUREATO CAMPIONE D’EUROPA PER LA 7^ VOLTA NELLA SUA STORIA!

Nella finale disputata ad Atene la squadra rossonera, pur non disputando una gran partita, ha battuto il Liverpool per 2-1 grazie ad una doppietta di Superpippo Inzaghi (al 45′ del primo tempo deviando una punizione di Pirlo ed al 37′ della ripresa scattando sul filo del fuorigioco e aggirando il portiere inglese Reina), “vendicando” così la sconfitta di 2 anni fa ad Istanbul.

Mag
23

Lentamente muore

Vi propongo una bellissima poesia di Pablo Neruda, trovata per caso girovagando in rete, dedicata a tutti voi, affinchè possiate “assaporarne” tutta l’essenza.

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, il colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione, chi preferisce il nero su bianco e i puntini sulle “i” piuttosto che un insieme di emozioni, proprio quelle che fanno brillare gli occhi, quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso, quelle che fanno battere il cuore davanti all’errore e ai sentimenti.

Lentamente muore chi non capovolge il tavolo, chi è infelice sul lavoro, chi non rischia la certezza per l’incertezza per inseguire un sogno, chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire ai consigli sensati.

Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica, chi non trova grazia in se stesso.

Muore lentamente chi distrugge l’amor proprio, chi non si lascia aiutare; chi passa i giorni a lamentarsi della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore chi abbandona un progetto prima di iniziarlo, chi non fa domande sugli argomenti che non conosce, chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare.
Soltanto l’ardente pazienza porterà al raggiungimento di una splendida felicità.

(P. Neruda)

Mag
23

Cosa c’è dietro al cursore del mouse?!

Vi siete mai chiesti c’è dietro al cursore del mouse?! Cosa lo fa muovere, come è possibile effettuare un click?!

C’è qualcuno che ha provato a raffigurare tutto ciò: andate su http://www.1-click.jp e, dopo una manciata di secondi di attesa, troverete la risposta a queste domande!

Da oggi in poi pensateci due volte prima di muovere a casaccio il mouse: c’è gente che lavora! :-)

Mag
22

Evento su GNU/Linux all’I.T.I.S. di Giulianova

Giovedì 24 maggio dalle ore 15 in poi, io e Maurizio Antonelli, come soci di OpenInformatix, saremo all’I.T.I.S. di Giulianova per l’evento “GNU/Linux all’I.T.I.S. Cerulli di Giulianova” (Teramo).

Colgo l’occasione per ringraziare il corpo docente dell’istituto per l’invito, il professor Francesco Benignetti per la disponibilità mostrata e per invitare tutti voi a partecipare all’evento.

Maggiori info sull’evento nel nostro sito.

UPDATE DEL 29/05/2007

Ecco le slides della mia presentazione, dal titolo: “FreeBSD – una valida alternativa a Linux“.

UPDATE DEL 02/06/2007

Per visitare la galleria fotografica dell’evento clickate qui.

Mag
22

Gestire le password online con Clipperz

Come ricorderete (spero!), qualche giorno fa ho scritto un articolo su KeePass, un programmino che si occupa di gestire (con sicurezza) le password.

Oggi, grazie alla segnalazione di Marco Barulli (il co-fondatore del servizio che mi ha contattato per avere un parere da esterno sul loro lavoro), vi parlerò di Clipperz: un gestore di password via web che consente la gestione delle password senza richiedere all’utente di installare alcunché sul proprio computer.

Registrarsi al servizio è semplicissimo (basta andare sulla loro home page e clickare sul pulsante per la registrazione) e non è richiesto nessun dato personale (neanche l’email), particolare che ho molto apprezzato; nella fase di registrazione, inoltre, è possibile selezionare la lingua: c’è anche l’italiano in modo da favorire anche i “meno anglofoni”.

Clipperz costituisce il primo esempio di applicazione web “zero-knowledge”, ovvero un’applicazione che non sa nulla dei dati immessi dagli utenti (neanche username e password) visto che i dati vengo criptati dal browser dell’utente prima di essere inviati al loro server; ottima anche l’interfaccia web, decisamente user-friendly e realizzata con la tecnologia Ajax.

Ah, dimenticavo: tutto il codice di Clipperz è liberamente disponibile per il download, quindi può essere analizzato in qualsiasi momento (ovviamente serve essere un esperto di crittografia per apprezzare la sicurezza e la comodità del servizio).

Per concludere, voglio sottolineare che il progetto è interamente italiano e colgo l’occasione anche per fare i miei migliori auguri agli autori Marco Barulli e Giulio Cesare Solaroli.

P.S. Clipperz può funzionare anche offline (clicka qui per saperne di più).

UPDATE DEL 28/08/2007

Il buon Marco, mi ha (ri)contattato per segnalarmi alcune novità rilevanti di Clipperz che io pubblico più che volentieri:

  • sono stati ottimizzati gli algoritmi di criptazione che hanno reso Clipperz molto più veloce
  • l’interfaccia è ora disponibile in 6 lingue (inglese, cinese, giapponese, portoghese, italiano e, pochi giorni fa hanno aggiunto anche lo spagnolo)
  • è stato incluso un generatore di password random
  • la versione offline è stata semplificata ed ora è costituita da un unico file html da scaricare
  • hanno introdotto la versione Compact per la sidebar di Firefox che consente di tenere a portata di mano i propri login diretti

Non hanno invece apportato modifiche ai login diretti ovvero alla possibilità di loggarsi ai servizi senza digitare username e password. Il motivo è semplice: funzionano già benissimo ed offrono la massima sicurezza e riservatezza.

Mag
20

‘Gratta e Vinci’ fino a 60$

Grazie a Scratchyourself che sta lanciando il proprio servizio di ‘Gratta e Vinci’ posso mettere a vostra disposizione questo simpatico giochino virtuale (completamente gratuito) con il quale potrete vincere fino a 60$!

Partecipare è semplice: grattate la parte centrale della scheda (tenendo premuto il tasto sinistro del mouse e muovendolo nelle varie direzioni affinchè la striscia argentata non scompaia), poi i tre tondini sulla destra; se appare il bollino giallo avete vinto 10$, se invece appare quello verde potete provare a grattare ancora una volta ricaricando la pagina. Se appaiono i tre tondini grigi, invece, non avete vinto niente. I vincitori dei 10$, inoltre, parteciperanno all’estrazione odierna di 50$.

Sul sito del servizio trovate il regolamento completo e le FAQ. Se doveste vincere, sarete pagati con Paypal. Il concorso scade il 7 giugno.

Continua la lettura di ‘‘Gratta e Vinci’ fino a 60$’

Mag
19

Gestire (e ricordare) le password con KeePass

Al giorno d’oggi, sono davvero tante le password che devono essere ricordate: quella per accedere al computer, quella per le caselle di posta, quella per l’home banking, … (giusto per citarne alcune, ma, volendo continuare, la lista sarebbe pressochè infinita).

Inoltre, è buona norma utilizzare una password:

  • differente per ogni servizio
  • che contenga caratteri alfanumerici
  • che sia lunga non meno di 8 caratteri

Come vedete, la cosa si complica e, se non avete una buona ottima memoria, non sarà facile associare, per ogni servizio, l’username e la password corrette. Qualcuno, ora, starà vagliando la possibilità di annotare le password su bigliettini di carta, ma è una cosa che vi sconsiglio per due motivi:

  1. perchè difficilmente riuscirete a trovare la password che vi serve
  2. perchè è palesemente insicuro

Allora, come fare? KeePass è la soluzione: è un password manger libero, gratuito ed open source che è in grado di archiviare e salvaguardare le password non solo inerenti l’utilizzo del pc e Internet, ma, più in generale, tutte le diverse chiavi di accesso che quotidianamente vi trovate a dover utilizzare. Tutto questo è possibile inserendo tutte le vostre password in un unico database (che consiste solo in un file che può essere trasferito da un computer ad un altro con una semplice chiavetta USB o con un dischetto) che viene bloccato con una master key e/o con un key-disk (così dovete ricordare solamente una singola pasword oppure inserire il key-disk per sbloccare tutto il database).

I database sono crittografati utilizzando gli algoritmi di crittografia migliori e più sicuri tra quelli attualmente conosciuti (AES e Twofish) che garantiscono che nessuno, oltre a voi, possa avere accesso a quei dati. KeePass, inoltre, consente di inserire rapidamente login e password (ad esempio in form sul web), supporta il drag&drop e si auto-blocca nel caso in cui fosse lasciato incustodito.

Veniamo ai requisiti di sistema: il programma funziona su qualsiasi sistema operativo Windows (e quando dico qualsiasi intendo dire da Windows 95 a Vista) senza il bisogno di essere installato, su chiavette USB e su piattaforma PocketPC. Gli utenti *unix/Mac possono invece utilizzare KeePassX.

Per scaricare KeePass per Windows clickate qui; per scaricare il supporto per la lingua italiana, invece, clickate qui (per impostare come lingua l’italiano al termine dell’installazione scompattate il pacchetto precedentemente scaricato nella stessa cartella di KeePass, avviate il programma, fate click sulla voce di menu View/Change language e, nella finestra che vi apparirà, selezionate la lingua italiana).

Mag
17

Convertire il charset di WordPress da ISO-8859-* a UTF-8

Capita spesso, soprattutto nei cambi di hosting da sistemi Windows a quelli *unix, di dover convertire il charset di WordPress da ISO-8859 a UTF-8 per visualizzare correttamente i caratteri accentati.

L’operazione è alquanto lunga e noiosa da fare a mano, fortunatamente ci viene in aiuto questo ottimo script php che automatizza la procedura:

  1. anzitutto è necessario che facciate il backup del vostro database con il comando mysqldump --opt DB_NAME oppure utilizzando phpMyAdmin
  2. inserite lo script nella cartella wp-content del vostro blog (ad esempio: http://vostrosito.com/blog/wp-content/convert-encoding.php )
  3. accedete via browser allo script

Et voilà, la conversione è servita :-)




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni