Archivio per la categoria 'Windows' pagina 2 di 3



Feb
27

Due software gratuiti e open source per il ‘Text to Speech’ (TTS)

Qualche giorno fa, per esigenze di lavoro, mi sono messo alla ricerca di software ‘Text to speech’ (traducibile in italiano in ‘dal testo al parlato’), ovvero capace di leggere con una voce umana sintetizzata un testo scritto, riproducendo i suoni corrispondenti al testo.

Le mie esigenze erano:

  • software gratuito o open source funzionante su Windows XP
  • buona sintetizzazione della voce umana
  • possibilità di esportare il lavoro in mp3 e/o wav e/o ogg

Dopo numerose ricerche, sono stati 2 i software che hanno soddisfatto tutte le mie esigenze:

DSpeech

progettato (da un italiano) specificamente per fornire in maniera rapida e diretta le funzioni di maggiore utilità pratica che si richiedono ai programmi di questo tipo, mantenendo al contempo al minimo l’invasività e il consumo di risorse (non si installa, non si integra nel sistema, è leggerissimo, si avvia in un attimo e non scrive niente nel registro). Le sue principali caratteristiche sono queste:

  • permette di salvare l’output sotto forma di un file Wav, Ogg o Mp3
  • permette di selezionare rapidamente voci diverse e combinarle tra loro per creare dialoghi fra più voci
  • integra un sistema di riconoscimento vocale che, tramite un semplice linguaggio di script, consente di creare dialoghi interattivi con l’utente
  • permette di configurare le voci in maniera indipendente
  • tramite appositi TAG, consente di variare dinamicamente le caratteristiche delle voci durante la riproduzione (velocità, volume e frequenza), inserire pause, enfatizzare termini o fare lo spelling
  • permette di catturare e riprodurre automaticamente il contenuto del ClipBoard
  • supporta tutti gli engine vocali compatibili con SAPI 4 e 5.

eSpeak

software multi-linguaggio, open source e che funziona sia su Windows che su Linux. Le sue principali caratteristiche sono queste:

  • comprende varie voci le cui caratteristiche possono essere variate
  • dimensione compatta. Programma e dati occupano circa 700 kByte
  • può registrare l’output su file WAV.
  • può scomporre il testo in fonemi, quindi può essere usato come interfaccia per altri motori di sintesi vocale
  • possibilità di riprodurre più lingue. È incluso il supporto rudimentale (e forse ridicolo) per il tedesco e l’esperanto
  • la versione per Windows supporta tutti gli engine vocali compatibili con SAPI 5.

Concludendo, se avete bisogno di un software TTS e non volete spendere decine di euro per un software commerciale, sono sicuro che questi programmi fanno esattamente al caso vostro! Mi raccomando: provateli e fatemi sapere come vi sembrano! ;-)

Feb
06

Come convertire un file audio in formato wav in swf gratis con SwiffRec

SwiffRecQualche giorno fa, per esigenze di lavoro, sono impazzito a cercare in rete un software gratuito che fosse in grado di trasformare un file audio in formato wav, mp3 o ogg in swf (ovvero in formato Flash, sempre più utilizzato sulle pagine web per presentazioni di ogni genere, date le sue ridotte dimensioni).

Dopo una lunga ed estenuante ricerca ho trovato quello che cercavo: SwiffRec, ovvero un semplice software che permette sia di registrare la proprio voce tramite microfono, sia di importare file sonori WAV e, in entrambi i casi, di convertirli in formato swf. Il file risultante, tra l’altro, potrà essere riprodotto da qualunque pagina web semplicemente premendo l’apposito pulsante “Play” poichè è proprio SwiffRec che è in grado di generare il codice HTML completo necessario per l’inserimento e la corretta visualizzazione dell’oggetto in formato Flash.

Concludendo, Swiffrec è un programma di utilizzo intuitivo ed immediato ed è soprattutto l’unico software gratuito in grado di effettuare la conversione di cui avevo bisogno (almeno che io sappia).

Gen
17

Lista dei migliori programmi gratuiti (open source e freeware) per Microsoft Windows

Approfitto di questa giornata di febbricitanza per raccogliere, in un unico articolo, tutti i migliori software gratuiti (con tanto di breve descrizione) per Microsoft Windows suddivisi in macro-categorie. Buona lettura ;-)

Applicazioni da ufficio

OpenOffice.org [Download]
Suite per ufficio multipiattaforma e multilingua ed un progetto open-source. Ha la caratteristica di essere compatibile con i formati di file di Microsoft Office, ma dispone anche di formati nativi basati su XML.

AbiWord [Download]
Ha una interfaccia simile a Microsoft Word, al fine di rendere la migrazione più facile per i nuovi utenti.

Mozilla Sunbird [Download]
Progetto free, open source e multipiattaforma per la gestione di calendari e impegni basato sul linguaggio Interfaccia Utente di Mozilla, XUL.

PDFCreator [Download]
Applicazione per convertire i documenti nel formato “Portable Document Format” (PDF) sui sistemi operativi Microsoft Windows. Per approfondire, date uno sguardo a questo mio articolo a riguardo.

Foxit Reader [Download]
Permette di visualizzare e stampare file in formato PDF. Molto più piccolo, leggero e veloce di Acrobat Reader, non necessita di installazione (basta scompattare la cartella ed iniziare ad usarlo).

Sumatra PDF [Download]
Altro visualizzatore di file PDF piccolo, leggero, veloce e open-source PDF viewer for Windows. L’interfaccia è molto spartana ed essenziale, ma basta a visualizzare i PDF in maniera assolutamente perfetta.

Grafica e DTP

GIMP [Download]
GNU Image Manipulation Program è un programma multipiattaforma ed open source per l’elaborazione di immagini e il fotoritocco (sullo stile di Photoshop).
Continua la lettura di ‘Lista dei migliori programmi gratuiti (open source e freeware) per Microsoft Windows’

Gen
02

5 software per cambiare l’aspetto di Windows XP e farlo sembrare un altro sistema operativo

Come si suol dire “anno nuovo, vita nuova”.. perchè non estendere quest’aria di novità e cambiamento anche al look del proprio sistema operativo?! Per l’occasione, quest’oggi vedremo 5 software per modificare l’aspetto di Windows XP e farlo sembrare un altro sistema operativo!

Vista Transformation Pack [Download]

vista-transformation-pack.jpg

Vista Transformation Pack modifica l’aspetto grafico di Windows XP rendendolo (quasi) uguale a quello di Vista.

Mac OS Transformation Pack [Download]

mac-OSX-transformation-pack

Trasforma il look di XP in quello di Mac OS X 10.5 Leopard. Attenzione, però, funziona solo con la versione inglese di Windows XP SP2.

Continua la lettura di ‘5 software per cambiare l’aspetto di Windows XP e farlo sembrare un altro sistema operativo’

Nov
14

Windows: come accedere e salvare i dati di un disco che da ‘Accesso negato’

Hard diskChi “smanetta” molto con il computer (per lavoro o per divertimento), si sarà sicuramente trovato a dover reinstallare diverse volte il sistema operativo. In questi casi è noto che, prima di procedere alla formattazione e alla reinstallazione, occorre salvare i dati importanti.

Ma come fare se non si riesce più ad accedere al sistema operativo, neanche dalla modalità provvisoria? In questo caso, per prima cosa, bisogna staccare il disco dal computer e collegarlo ad un altro computer. Tuttavia, così facendo, si presenterà subito un altro problema: quando cercherete di accedere ai dati presenti sul disco vi apparirà questo messaggio d’errore “Impossibile accedere a … Accesso negato“. Questo accade perchè Windows applica una protezione alle cartelle e alle partizioni non appartenenti ad un determinato account.

Ma non scoraggiatevi, ecco un metodo per risolvere il problema con pochi click:

  1. dopo aver collegato l’hard disk ad un altro computer, andate su Risorse del computer, clickate con il tasto destro sul disco interessato e selezionate Proprietà
  2. selezionate Protezione e poi Aggiungi
  3. nella casella che appare, scrivete il nome utente con il quale avete eseguito il login al sistema e premete Invio
  4. adesso andate su Avanzate, poi su Proprietario, selezionate il vostro utente tra gli Users presenti e spuntate la casella Sostituisci proprietario in sottocontenitori ed oggetti. Ora fate click su OK e poi ancora su OK
  5. complimenti, ora siete i proprietari dell’intero disco, quindi potete accedere ai dati e salvarli dove preferite.

P.S. questo metodo non funziona con i dischi crittografati: in tal caso, i dati rimarranno comunque inaccessibili!

Fonte immagine: ibas

Ott
18

12 motivi per installare GNU/Linux sul vostro computer

TuxGNU/Linux è un sistema operativo libero di tipo Unix (o unix-like), distribuito con licenza GNU GPL e costituito dall’integrazione del kernel Linux all’interno del sistema GNU.

Esso è una valida alternativa ai sistemi operativi commerciali come Microsoft Windows o Mac OS X e, in questo articolo, elencherò 12 motivi (in rigoroso ordine sparso!) per i quali ci si dovrebbe almeno informare su cos’è e come funziona GNU/Linux:

  1. Costo: salvo rarissime eccezioni le distribuzioni GNU/Linux sono gratuite e liberamente scaricabili, i sistemi operativi commerciali, al contrario, costano centinaia di euro.
  2. Licenza d’uso: tutti noi sappiamo che copiare software, la dove non espressamente consentito dalla licenza d’uso, è un reato; per non parlare poi dei cosiddetti crack per utilizzare software proprietario violando la relativa licenza d’uso. Ma perchè andare ad imbarcarsi in avventure pericolose quando esiste software di qualità che fa esattamente tutto quello di cui avete bisogno, che potete scaricare gratuitamente e liberamente dalla rete e nel pieno rispetto della legge?!
  3. Durata nel tempo: il software open source non scade, perché non è prodotto con criteri commerciali al contrario del software proprietario sviluppato per avere una forma di “obsolescenza programmata”: si tratta della strategia commerciale che porta una determinata tecnologia (sia essa hardware o software) a essere sostituita (e quindi resa obsoleta) da una nuova versione dopo un periodo predefinito di tempo. Questo è fondamentale per un’azienda che basa la sua esistenza sui profitti derivanti dalle vendite del proprio prodotto, ma non lo è assolutamente per la comunità del software libero. Continua la lettura di ’12 motivi per installare GNU/Linux sul vostro computer’
Ott
04

Windows: come montare una ISO in un drive virtuale con Virtual CloneDrive

Virtua CloneDriveSicuramente vi sarà capitato diverse volte di voler montare (ovvero aprire, visualizzare) sul computer un file immagine (i famosi file con estensione .CCD o .ISO o .IMG), evitando, così, la masterizzazione.

Virtual CloneDrive è un software creato proprio per questo scopo: è esattamente come se metteste un cd rom/dvd dentro ad un lettore. Vediamo le caratteristiche principali di questo software:

  • supporta i formati immagine più comuni quali ISO, BIN, CCD
  • supporta sino a 8 unità virtuali contemporaneamente
  • è semplice da usare, basta un doppio click sull’immagine per caricarla
  • è gratutito, potete quindi utilizzarlo senza dover pagare nulla.

Veniamo ora alla fase di installazione:

  1. anzitutto scaricate l’ultima versione del programma clickando qui
  2. clickate due volte sull’eseguibile appena scaricato e completate l’installazione (non modificate nulla nelle preferenze)
  3. ora potete aprire qualsiasi file immagine visualizzandolo comodamente sul vostro computer

Ah, dimenticavo, Virtual CloneDrive funziona perfettamente anche su Windows Vista (l’ho testato personalmente)!

P.S. per “smontare” una immagine, andate su Risorse del computer -> fate click col tasto destro sul drive virtuale -> selezionate Virtual CloneDrive -> e poi Smonta.

Ago
29

Come cancellare la lista dei siti visitati di recente e del completamento automatico in Internet Explorer

Internet ExplorerCapita spesso, soprattutto dopo aver visitato siti un po’ particolari (…), di voler cancellare la lista dei siti visitati di recente o di voler eliminare tutte le voci dall’elenco dei suggerimenti per i moduli e/o le password di Internet Explorer.

Lo scopo di questo articolo è proprio quello di guidare l’utente ad eseguire queste operazioni in maniera semplice e veloce.

Per cancellare la cronologia del Completamento automatico per gli indirizzi Web:

  1. scegliete Opzioni Internet dal menu Strumenti
  2. scegliere la scheda Generale.
  3. fate clic su Cancella cronologia, quindi scegliete OK.

Invece, per eliminare tutte le voci dall’elenco dei suggerimenti per i moduli o le password:

  1. scegliete Opzioni Internet dal menu Strumenti
  2. fate clic sulla scheda Contenuto
  3. fare clic su Completamento automatico
  4. fate clic per selezionare le caselle di controllo appropriate per la funzione Completamento automatico oppure scegliere il pulsante Cancella moduli (per cancellare tutte le parole cercate sui motori di ricerca, gli username, etc. etc.) o Cancella password (per cancellare tutte le password salvate).
  5. scegliete OK, quindi ancora OK.

Se volete cancellare singole voci dall’elenco, invece, selezionate la voce per il campo desiderato e premete CANC.

– ATTENZIONE –

Alcuni utenti mi hanno fatto notare che la procedura, in Internet Explorer 7, è leggermente diversa:

  1. scegliete Opzioni Internet dal menu Strumenti
  2. fate click su Elimina…
  3. ora potete scegliere se cancellare solo qualche voce (scegliendo tra: File Temporanei, Cookie, Dati dei Moduli, Password o Cronologia) o se cancellare tutto (selezionando la voce Elimina Tutto…).

UPDATE DEL 07/01/2009

Molti di voi, nei commenti, mi hanno fatto notare che non sempre vengono cancellati effettivamente tutti i siti digitati nella barra degli indirizzi e che, digitando l’inizio di qualche url già digitando precedentemente, questo viene visualizzato. In tal caso è possibile cancellarli definitivamente con uno dei due metodi indicati di seguito:

  • direttamente dal registro di Windows intervenendo sulla chiave HKEY_CURRENT_USERS\Software\Microsoft\Internet Explorer\TypedURLS e cancellando manualmente alcuni o tutti gli indirizzi
  • oppure, più semplicemente, scaricando System Security Suite e, una volta avviato, selezionare cosa eliminare (se cronologia, indirizzi digitati, cookies, ecc.).

Fonte immagine: TECNOZOOM

Feb
17

Come creare PDF gratuitamente su Windows

Il formato PDF è attualmente quello più utilizzato sul web per lo scambio di file di testo. I PDF, inoltre, sono molto leggeri, comodi da leggere sullo schermo e conservano perfettamente l’impaginazione su qualunque tipo di computer essi vengano letti (Windows, Linux, FreeBSD o Mac che siano) cosa che non è sempre vera per i file DOC ad esempio. Tutti questi vantaggi hanno fatto sì che sia diventata prassi normale trovare manuali, libri, moduli distribuiti in PDF.

Nessuna scomodità per l’utente che desideri visionarli, basta prelevare il lettore freeware (l’Adobe Reader) e fare un doppio click sul file da aprire. Il problema arriva quando si vogliono creare file di questo tipo, dato che il software per generarli (l’Adobe Acrobat) è a pagamento e piuttosto costoso.

Vediamo quindi come creare questi file gratuitamente usando strumenti open source (questo metodo funziona anche sul nuovissimo Windows Vista):

fonamentalmente basta andare sul sito di Cute PDF Writer, un programma gratuito sia per uso personale che commerciale e scaricare i due programmi linkati sulla colonna di sinistra: il Writer ed il Converter, installate prima il converter e poi il writer, e apparirà una nuova stampante nella lista del sistema: CutePDF Writer.

Ora, per creare un PDF, basta semplicemente “stampare” il documento da qualunque applicazione (usando la stampate virtuale CutePDF Writer) e specificare il nome del file.

UPDATE DEL 20/02/2007

Nei commenti GS Defender mi ha segnalato un altro programma utile allo stesso scopo: PDFcretor. Quest’ultimo ha le caratteristiche di essere distribuito con licenza GPL (GNU General Public License) e, in più, offre il supporto multilingua (italiano compreso).




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni