Giu
18

I migliori 5 programmi antivirus sul mercato

Nell’ambito dell’informatica un virus è un frammento di software, appartenente alla categoria dei malware, che è in grado, una volta eseguito, di infettare dei file in modo da riprodursi facendo copie di sé stesso, generalmente senza farsi rilevare dall’utente. I virus possono essere o non essere direttamente dannosi per il sistema operativo che li ospita, ma anche nel caso migliore comportano un certo spreco di risorse in termini di RAM, CPU e spazio sul disco fisso. Come regola generale si assume che un virus possa danneggiare direttamente solo il software della macchina che lo ospita, anche se esso può indirettamente provocare danni anche all’hardware, ad esempio causando il surriscaldamento della CPU mediante overclocking, oppure fermando la ventola di raffreddamento.

Nell’uso comune il termine virus viene frequentemente usato come sinonimo di malware, indicando quindi di volta in volta anche categorie di “infestanti” diverse, come ad esempio worm, trojan o dialer.

Quest’oggi vedremo i migliori 5 software antivirus presenti sul mercato:

AVG Anti-Virus (Freeware and Shareware)

AVG

AVG antivirus è una gamma di software antivirus, per le piattaforme Windows e Linux. È prodotto dall’azienda Grisoft, una società ceca, fondamentalmente costituita da un’ampia partecipazione azionaria acquistata all’inizio del settembre 2005 dalla Intel. È disponibile in varie versioni, tra le quali ha particolare importanza la versione “Free” che ha guidato la crescita della società.

NOD32 (Shareware)

NOD32

NOD32 è un software antivirus dell’azienda slovacca ESET. Le versioni server sono disponibili per Windows, Linux, FreeBSD ed altre piattaforme.
NOD32 si è evoluto nel corso del tempo e ha ricevuto il maggior numero di certicazioni Virus Bulletin 100% di ogni altro prodotto disponibile sul mercato. L’altissima velocità di scansione e il suo basso consumo di risorse di sistema lo rende senza dubbio uno dei migliori programmi antivirus in circolazione.
Attualmente la versione è la 3.0, scaricabile in prova gratuita per trenta giorni dal sito di NOD32. L’ultima versione offre 4 moduli di scansione per individuare e distruggere o disinfettare il file contenente un virus, anche documenti di Office e E-Mail.

Avast Antivirus (Freeware and Shareware)

Avast

Avast! antivirus è un software antivirus sviluppato dalla Alwil software di Praga. Il software è distribuito in due versioni, una gratuita e l’altra a pagamento con funzioni aggiuntive. Avast! Home Edition è un pacchetto antivirus completo e, a partire dalla versione 4.8 integra anche un antispyware e anti rootkit. Il programma è stato certificato da ICSA ed ha ottenuto un 100% (tutti i test superati) da parte di Virus Bulletin nel mese di Giugno 2002 nella prova del mese con Windows XP. La versione gratuita è in prova per 60 giorni senza registrazione, ma basta registrarla gratuitamente online per ricevere il codice da inserire nel programma. Quest’ultimo codice permette di utilizzare la versione gratuita per 14 mesi, alla scadenza è sufficiente rinnovare la registrazione. Avast adesso è disponibile in ben 25 diverse lingue.

Avira AntiVir (Freeware and Shareware)

Avira AntiVir è un software antivirus sviluppato dall’azienda tedesca Avira, nota come “H+BEDV Datentechnik GmbH” dal momento della sua fondazione (1988) all’inizio del 2006. AntiVir PersonalEdition Classic è la versione gratuita per uso personale. Come molti antivirus offre una protezione residente, rendendo possibile l’individuazione dei virus ogni volta che un file viene aperto o chiuso oppure è possibile fare una scansione manuale. Le definizioni dei virus vengono aggiornate automaticamente tramite internet ma quotidianamente viene visualizzata una finestra con una pubblicità che suggerisce all’utente di acquistare AntiVir PersonalEdition Premium che costa 20 € l’anno e ha diverse funzionalità in più rispetto all’edizione gratuita.

Kaspersky Anti-Virus (Shareware)

Kaspersky Anti-Virus

Kaspersky Lab è un’azienda specializzata in prodotti per la sicurezza informatica, che offre personal firewall, anti-spam ed in particolare antivirus.
L’antivirus prodotto da Kaspersky è sicuramente uno dei migliori programmi antivirus sul mercato ed è disponibile nelle relative versioni per numerose piattaforme. Il suo motore di scansione è uno dei più evoluti attualmente in commercio, con un ottimo tasso di rilevazione euristica (è in grado di rilevare una discreta percentuale di virus non ancora identificati) e delle eccellenti routine di unpacking (attualmente le migliori per la sua categoria). Molti produttori di software per la sicurezza informatica utilizzano il suo motore nelle proprie soluzioni commercializzate, come firewall e filtri anti-spam.

Conclusioni & impressioni

Concludendo, i 5 antivirus di cui ho parlato in questo articolo sono tutti degli ottimi prodotti, ma, ovviamente, ce n’è qualcuno migliore degli altri. Per la precisione, secondo il mio modesto parere, vincono il “premio di miglior antivirus” Nod32 e Kaspersky: in particolar modo con il primo ho a che fare ogni giorno e devo dire che fa il suo lavoro davvero in maniera egregia, molto meglio (e con molte meno risorse) di Norton Antivirus.

Fonti: LifeHacker e Wikipedia

9 commenti a “I migliori 5 programmi antivirus sul mercato”


  1. 1 maury
    18 giugno 2008 alle 10:36 Quota

    Li hai nominati in un ordine che secondo te è dal migliore al meno buono o casuale così come ti venivano?

  2. 2 Tom
    18 giugno 2008 alle 11:08 Quota

    Mi sarebbe piaciuta la tua opinione in merito.
    Ah, Kaspersky è all’edizione 2009 :)

  3. 3 Paolo
    18 giugno 2008 alle 15:32 Quota

    @maury: ordine sparso, cmq ho inserito le conclusioni e le mie impressioni, su consiglio di Tom.

    Ciao, Paolo.

  4. 4 Arcadi
    19 giugno 2008 alle 21:49 Quota

    Io sto provando Avira… devo dire che non mi trovo male…

  5. 5 Carlo
    20 giugno 2008 alle 12:04 Quota

    Io ho sentito da due fonti diverse (e che non hanno a che fare una con l’altra) che Avast! è stato fatto da un Italiano (e “Avast!” starebbe per “E basta!” in dialetto abruzzese). E’ una bufala (e nel qual caso sarebbe curioso sapere come è nata) oppure c’è qualcosa di vero?

    Riuardo a un giudizio sulla bontà di qesti AV io mi trovo bene da anni con AVG anche se devo dire che in passato aveva qualche falso positivo di troppo e l’ultima versione, la 8, mi sembra un po’ più pesante delle altre, però al momento non vedo un buon motivo per cambiare.

    Ciao, Carlo

  6. 6 maury
    20 giugno 2008 alle 15:21 Quota

    Beh, Carlo,
    a me AVG 8 va benissimo sui Windows XP. Su un Windows 98 montato su un vecchio portatile (K6 450MHz e 3GB di HD disponibili) su cui nn posso fare upgrade per limiti hardware continuo ad usare il 7.5 (l’8 richiede almeno Win 2K SP4) e devo dire che continua a girare molto bene, senza rallentare più di tanto. Il supporto degli aggiornamenti c’è ancora, naturalmente.

    Rimango su AVG per pigrizia e perché nn mi ha mai dato problemi. Di quelli che ha nominato Paolo non ho mai provato Avira. Gli altri cmq li avevo provati tempo fa e mi sembra che fossero ottimi prodotti anche loro.

  7. 7 Paolo
    20 giugno 2008 alle 22:34 Quota

    @Carlo: la storia che Avast! sia stato programmato da un italiano (anzi, da un abruzzese, addirittura) è una cavolata bella e buona, come confermato anche da Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Avast!

    Resta comunque il fatto che è un ottimo antivirus.

    Ciao, Paolo.

  8. 8 Carlo
    21 giugno 2008 alle 9:07 Quota

    @maury

    Io il problema l’ho proprio su XP (su Vista mi funziona bene), ho notato un generale rallentamento dell’interfaccia (per esempio se clicco con il tasto destro su un file o su un oggetto del desktop ci mette alcuni secondi – non sempre e soprattutto la prima volta – prima di uscire il menu a tendina) e all’avvio il computer ci mette una mezzora buona a raggiungere il pieno della sua velocità. Se invece a te non va mi conviene investigare, magari le cause sono altre e io avevo erroneamente attribuito la colpa ad AVG.

    Comunque sul punto “Rimango su AVG per pigrizia” concordo con te, soprattutto dopo aver visto in funzione il tanto blasonato Norton.

    @paolo

    La storia di Avast! abruzzese anche a me sembrava strana (dopo il tuo articolo avevo letto anche io Wikipedia, ma ultimamente non le attribuisco più molta attendibilità, un caso l’ho riportato anche nel mio blog ;-)).
    Però mi era stata riferita da una consulente con la quale avevo lavorato e che mi aveva raccontato che l’aveva fatto un abruzzese suo compaesano e amico e mi aveva spiegato l’origine del nome, poi la stessa cosa l’avevo sentita da uno zio che sicuramente non poteva avere nessun rappoorto con questa consulente … mah … i misteri di Internet …

  9. 9 Paolo
    22 giugno 2008 alle 14:53 Quota

    @Carlo: magari questo tipo era uno del team di sviluppo!

    Ciao, Paolo.

Lascia un commento

Nome

Email (non verrà pubblicata)

Sito web (opzionale)

Quanto fa 1 + 3 ? (protezione antispam)




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni