Archivio per gennaio, 2007

Gen
31

FeedBurner

Dopo parecchio tempo passato a valutare i pro e i contro di questo cambiamento, mi sono deciso a “dare in pasto” i miei feed RSS a FeedBurner.

Qualcuno si starà chiarendo: “ma cos’è FeedBurner e soprattutto, cos’è un feed RSS?

RSS è l’acronimo Really Simple Syndication ed è uno dei più popolari formati per la distribuzione di contenuti Web (ormai adottato da tutti i principali siti di informazione, i quotidiani online, i fornitori di contenuti, etc.); esso è basato su XML, da cui ha ereditato la semplicità, l’estensibilità e la flessibilità.

Per visualizzare correttamente questi contenuti è necessario un feed reader (per noi italiani, comunemente chiamato aggregatore), che è un programma in grado di effettuare il download di un feed RSS (è sufficiente che l’utente indichi al programma l’URL del feed), effettuarne il parsing e visualizzarne i contenuti in base alle preferenze dell’utente (ad esempio io, a questo scopo, uso Google Reader).

FeedBurner, invece, a fronte di una iscrizione (gratuita) al loro sito, offre la possibilità di registrare l’indirizzo del feed RSS del proprio sito e/o blog per poi ottenerne poi un altro che potrà essere utilizzato a scopo statistico (ad esempio per sapere quanti utenti scaricando il feed, quali programmi utilizzano, etc.).

ATTENZIONE: se non avete ancora aggiornato/aggiunto i miei nuovi feed RSS al vostro reader, fatelo subito altrimenti non riuscirete a vedere i nuovi post:

P.S. se volete approfondire l’argomento clickate qui.

Gen
30

Risparmiare acquistando (su eBay) da Hong Kong

Quest’oggi voglio segnalarvi un utente professionale di eBay (di Hong Kong) dal quale ho acquistato diverse volte e con il qualche mi sono trovato sempre benissimo.

Prima di darvi ulteriori dettagli, è doverosa una breve premessa sui requisiti che dovete avere prima di acquistare da questo utente:

  • pazienza: la spedizione va per le lunghe, in media passano 10/15 giorni lavorativi dall’acquisto al ricevimento del prodotto
  • un conto PayPal
  • un po’ di coraggio: è pur sempre un utente che abita ad Hong Kong e che ha un volume di affari immenso, quindi qualche “contrattempo” può sempre succedere
  • conoscenza dell’inglese: è l’unica lingua (a meno che non conosciate la sua lingua madre) per comunicare con lui
  • la garanzia dei prodotti non so se sia valida anche in Italia (fortunatamente non mi è mai successo di doverlo verificare)
  • voglia di risparmiare tanti soldini rispetto al mercato italiano/europeo (e su questo punto credo che tutti siamo d’accordo!!)

FlashMan852 (questo è il suo nome utente eBay), nel suo negozio online, vende:

  • memorie di ogni tipo: RAM (per fissi, portatili e anche per prodotti Apple), pennine USB, CF, SD, MMC, XD, MINI SD, Memory Stick, etc.
  • batterie: per telefoni cellulari, palmari, etc.
  • lettori di memorie
  • qualche accessorio per gli iPod

Ovviamente, il tutto a prezzi a dir poco bassissimi (fatevi un giro sul suo negozio eBay, confrontateli con quelli del mercato italiano/europeo e vedrete che differenze!!).

Veniamo ora alla mia esperienza personale: io ho acquistato da lui 5/6 volte i seguenti prodotti:

  • flash memory usb Sandisk 512MB molto piccola e con skin intercambiabili.
    Prezzo in Italia: circa 45/50 euro
    Prezzo di acquisto (spese di spedizione incluse): 25 euro.
  • 2 flash memory usb Sandisk 512MB.
    Prezzo in Italia: circa 25/30 euro
    Prezzo di acquisto (spese di spedizione incluse): 13 euro
  • 1 memoria SD Toshiba da 512MB per macchina fotografica digitale/navigatore satellitare.
    Prezzo in Italia: circa 25/30 euro
    Prezzo di acquisto (sempre spese comprese): 12 euro.

Tutti i prodotti citati li ho acquistati nel giro di un anno e sono tutti ancora perfettamente funzionanti, quindi non posso che consigliarvi calorosamente questo venditore.

N.B. questo post ha il solo scopo di condividere con voi un modo che uso per risparmiare qualche soldino, io non ci guadagno assolutamente NULLA! Ovviamente questo non è l’unico utente eBay che vende prodotti a prezzi bassissimi da Hong Kong (o dall’oriente in genere), ma vi ho segnalato solo questo semplicemente perchè con lui ho avuto rapporti personalmente, con gli altri no.

N.B.2 ovviamente non mi ritengo assolutamente responsabile di eventuali problemi/controversie/fregature che possano nascere da rapporti di compravendita tra voi e l’utente da me segnalato in questo articolo.

Gen
26

Aboliti (finalmente) i costi di ricarica dei telefonini

E’ una notizia dell’ultima ora: il Governo ha finalmente rotto gli indugi ed ha scelto la via del decreto d’urgenza per abolire i costi di ricarica dei telefonini: quindi niente più costi aggiuntivi (i famosi 2 euro buttati, ogni 10 euro di ricarica) e il credito telefonico non potrà più “scadere” (cioè andare perduto se non si consuma entro una certa data).

Un grande merito va senz’altro al giovane studente universitario Andrea D’Ambra che ha raccolto quasi un milione di firme nella propria petizione online per l’abolizione dei costi di ricarica, riaccendendo l’attenzione dei media, della gente e dei politici, fino ad arrivare all’Unione Europea.

Il ministro Bersani, grazie proprio al polverone alzato dalla petizione online, aveva preso la questione a cuore dichiarando: “I gestori devono far pagare le ricariche telefoniche per quello che costano. Le Autorità stanno valutando e verificando se hanno la possibilità di correggere questo meccanismo, altrimenti proporremo al Parlamento una norma, all’interno del prossimo pacchetto sulle liberalizzazioni, che superi quella che è una tassa ridistributiva a rovescio che colpisce soprattutto i giovani. Fosse per me un provvedimento del genere lo farei ieri, ma tali misure vanno vagliate dal Parlamento”.

Dopo una finanziaria di grandissimo impatto, finalmente una bella notizia per noi consumatori!

UPDATE DEL 27/01/2007

Molti di voi si staranno chiedendo: “ma quando non dovrò più pagare i costi di ricarica aboliti dal decreto legge citato sopra?“.

Vediamo di fare un po’ di chiarezza: i gestori di telefonia mobile hanno 30 giorni di tempo per adeguare i costi delle ricariche alle nuove disposizioni, che decorrono dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale (che dovrebbe avvenire la prossima settimana); quindi, facendo un rapido calcolo, entro 1 mese e mezzo dovremmo essere liberi di acquistare le ricariche telefoniche senza pagare i costi di ricarica.

Oltre all’abolizione dei costi di ricarica, il decreto ha stabilito che si potrà cambiare gestore telefonico, televisivo o ADSL senza attendere un anno come avviene oggi; inoltre gli operatori non potranno imporre un obbligo di preavviso superiore a 30 giorni.

Finalmente una legge a difesa dei consumatori!

UPDATE DEL 02/02/2007

Entro i prossimi 30 giorni cambierà la “vita” degli utenti di schede prepagate di telefonia mobile, che finalmente potranno acquistare schede senza pagare altro se non il traffico telefonico. E’ stato infatti pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di ieri (ed entra quindi in vigore oggi) il Decreto che prevede la cancellazione degli oneri aggiuntivi.

UPDATE DEL 06/03/2007

Per sapere le ultime strategie commerciali adottate dagli operatori telefonici dopo l’abolizione dei costi di ricarica clickate qui.

Gen
26

Cambio hosting e trasferimento del dominio

Cari lettori, le limitazioni imposte dal mio hosting attuale (ovvero Websolutions che limita le query sql a 3600 al giorno, il che è niente, contando che ad ogni pagina richiesta vengono fatte una 40ina di query!), sono ormai troppo restrittive per il volume di accessi di questo sito.

La decisione è maturata ieri sera, dopo l’ennesimo “It doesn’t look like you’ve installed WP yet. Try running install.php” (questo è il messaggio che appare quando le query son finite). Mi trasferirò su Aruba, dove ho già acquistato l’hosting Linux e il database MySQL (questa volta senza alcuna limitazione!).

Data la situazione precedentemente illustrata, mi scuso con voi in anticipo se, nei prossimi giorni, ci dovessero essere dei disservizi. Spero che, al massimo nel giro di una settimana, tutto si risolva per il meglio.

UPDATE DEL 27/01/2007

Il trasferimento fortunatamente è avvenuto a tempo record: non sono passate neanche 24 ore e sono di nuovo online. Ci sono ancora alcune cosine da sistemare, ma il grosso è fatto.

Finalmente niente più limitazioni di spazio web, nè di query sql!

Gen
24

Donna al volante..

Una donna alle prese con un parcheggio un po’ improbabile..

Imperdibile!

Gen
24

Firmware non ufficiale del router ADSL Linksys WAG354G

Ieri, cercando sul forum di Hardware Upgrade se ci fosse una nuova versione del firmware per mio router ADSL (ovvero il Linksys WAG354G V1.0), mi sono imbattutto con un post che segnalava un firmware non ufficiale (basato sul 1.01.09 ufficiale) che include:

  • accesso telnet al router
  • vi, netcat, uptime
  • aggiunto la compatibilità web per Safari, il browser di Mac OS X. Quindi niente più messaggi di errore “401 Unauthorized Authorization required”

Le modifiche apportate sembrano molto interessanti: chi volesse provarle, può scaricare il firmware qui (ah, oltre al WAG354G V1 e V2 ora, in via sperimentale, è supportato anche l’HG200).

P.S. per il router citato, è stato rilasciato anche il firmware ufficiale 1.01.11, reperibile qui.

Gen
24

Quali programmi nella prossima patch de La Fonera?

Quali programmi vorreste trovare nella prossima release della patch per La Fonera? Io ho già una lista di programmi più o meno utili in mente (alcuni li sto già provando), però vorrei sapere anche la vostra opinione a riguardo.
Ovviamente, cercate di considerare che:

  • La Fonera ha una capacità computazionale e di memoria molto bassa
  • i programmi devo essere di pubblica utilità

Grazie a tutti per la collaborazione :-)

Gen
19

Arriva Skype Pro (e un aumento delle tariffe)

Ho appena appreso dal blog di Skype di 2 importanti novità, una positiva e una negativa:

  • lancio di Skype Pro
  • scatto alla risposta di 3,9 cent

Essì, purtroppo hanno reintrodotto lo scatto alla risposta: praticamente ora, per chiamare un telefono fisso in Italia, si spendono 0,039 Euro alla risposta + 0,017 Euro al minuto, mentre prima solo 0,017 Euro al minuto (in entrambi i casi, tasse escluse).

Veniamo alla buona notizia: Skype Pro. Pare che, entro poche settimane, per un costo di abbonamento mensile di circa 2 Euro, ci sia la possibilità di telefonare senza limiti di tempo pagando solo 0,039 Euro di scatto alla risposta e di avere, compresa nel prezzo, anche la segreteria telefonica (anche qui, tasse escluse).

L’offerta mi sembra molto vantaggiosa, anche perchè Skype è uno dei pochi programmi, che sfruttano il protocollo VoIP, ad avere una qualità audio veramente ottima.

Gen
19

Effettuare il downgrade della Fonera al firmware 0.7.1r1

Alcuni di voi, avendo acquistato di recente La Fonera, mi hanno segnalato che quest’utima gli è arrivata corredata del firmware 0.7.1r2 (per corredata intendo dire che, anche eseguendo il reset, rimane sempre quella versione di firmware). Questo vuol dire niente hack visto che, da questa versione, hanno corretto la vulnerabilità che permetteva di aprire la porta SSH.

Mi sono quindi messo alla ricerca disperata del vecchio firmware 0.7.1r1 (ovviamente non più disponibile sul sito Fon) al fine di provare, tramite l’interfaccia web de La Fonera, a fare un downgrade del firmware per poter poi eseguire l’hack descritto nei post precedenti.

UPDATE DEL 21/01/2006

Purtroppo alcuni utenti mi hanno fatto notare che il tentativo di downgrade descritto precedentemente (dal firmware 0.7.1r2 al 0.7.1r1) non va a buon fine. Probabilmente la Fon ha bloccato questo tipo di tentativi, proprio per evitare quello che stiamo cercando di fare noi.

Fortunatamente, però, i buoni Daniele e Manuele (che ringrazio), mi ha segnalato questi due hack (diversi tra loro, ma che hanno il medesimo risultato) che li hanno portati al downgrade della Fonera:

Hack di Daniele:

  • premete l’nterruttore posto nella parte inferiore della Fonera per 60 secondi
  • staccate l’alimentazione dal dispositivo per 10 minuti
  • collegate La Fonera (sconnessa da internet) al computer
  • accedete all’interfaccia web e notate che la versione del firmware è 0.7.1r1

Hack di Manuele:

  • connettevi all’interfaccia web della Fonera e, utilizzando le voci Avanzato -> Aggiornamento firmware, caricate il firmware 0.7.0r4 scaricabile a questo link (attenzione: è un pacchetto compresso, prima di utilizzarlo decomprimetelo!)
  • quando il caricamento del firmware si blocca, staccate l’alimentazione e riattaccatela dopo qualche secondo
  • al prossimo avvio della Fonera dovreste avere il firmware 0.7.0r4
  • connettete ad internet la Fonera, connettetevi ad essa via wireless e aspettate un po’ in modo da farla aggiornare automaticamente al firmware 0.7.1r1 (per capire quando l’operazione è terminata, osservate la connessione wireless: si scollegherà automaticamente a fine aggiornamento!). A questo punto, scollegate immediatamente la connessione ad internet dalla Fonera, altrimenti verrà effettuato automaticamente anche l’aggiornamento a 0.7.1r2

Vi consiglio di provare prima la procedura di Daniele perchè più rapida e più semplice da effettuare; se questa fallisce, provate quella di Manuele.

Il risultato che dovreste ottenere (da almeno una delle due operazioni!) è il firmware aggiornato alla release 0.7.1r1, che permette di eseguire l’hack descritto nei post precedenti (ovvero connessione SSH alla Fonera, installazione della patch, etc. etc.)!
In bocca al lupo e fatemi sapere se funzionano!! :-)

P.S. ovviamente nè io, nè Daniele, nè Manuele, siamo assolutamente responsabili di eventuali danni che questo hack potrebbe arrecare alla vostra Fonera.

UPDATE DEL 29/01/2006

Mi è appena arrivata la Fonera anche a casa all’Aquila (dove vivo per motivi di studio) e ha il firmware 0.7.1r2, ma facendo un semplice reset, torna il 0.7.0r4.




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni