Nov
25

Mappa degli autovelox in Italia

Nei primi 10 mesi del 2006, le multe per eccesso di velocità sono state 827.813: 53.708 in più rispetto allo stesso periodo del 2005, un incremento del 6,93%.

Vi state chiedendo come mai? Semplice, sono aumentati i rilevatori di velocità: più autovelox fissi e mobili, più Tutor. In futuro, se le macchinette che rilevano la velocità aumenteranno, le multe saliranno ancora.

Ricordiamo i limiti attuali:

  • sulle autostrade: 130 chilometri orari, scendono a 110 in caso di precipitazioni atmosferiche
  • sulle strade extraurbane principali: 110 chilometri orari
  • sulle strade extraurbane secondarie e locali: 90 chilometri orari
  • in città il limite è di 50 chilometri orari; 70 in alcuni tratti appositamente segnalati.

Le sanzioni (dall’art. 142 del codice della strada) in sintesi:

  • fino a 10 km/h in più rispetto al limite – sanzione pecuniaria compresa tra 35 e 143 euro;
  • oltre 10 km/h e fino a 40 km/h in più – sanzione pecuniaria compresa tra 143 e 573 euro e decurtazione di due punti sulla patente;
  • oltre 40 km.h. – sanzione pecuniaria tra 357 e 1.433 euro, decurtazione di dieci punti sulla patente e sanzione accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi.
  • Queste sanzioni sono aumentate per i neopatentati e per i conducenti professionali.

Ma come possiamo difenderci legalmente dagli autovelox (fermo restando che vi consiglio di rispettare sempre i limiti di velocità)? Forse in pochissimi lo sanno, ma le mappe di dove verranno posizionati autovelox fissi e mobili e i Tutor sono pubbliche!

Ecco allora alcuni siti dove potete trovare le mappe aggiornate, regione per regione, in alcuni casi provincia per provincia, di tutti i rilevatori di velocità (notate bene, il primo sito della lista è quello della Polizia di Stato):

Chi possiede un navigatore satellitare ha una possibilità aggiuntiva: scaricare gratuitamente da questo sito, un file (da inserire nella memoria del navigatore) che contiene la lista degli autovelox fissi, mobili e i Tutor segnalati dagli utenti.

Io lo uso da parecchio tempo con TomTom One e devo dire che spesso e volentieri, soprattutto per gli autovelox fissi e i Tutor, riesce a segnalare con un’ottima precisione il punto in cui è posizionato il rilevatore di velocità.

UPDATE DEL 06/08/2007

Ora è possibile visualizzare la mappa degli autovelox anche con Google Maps!

2 commenti a “Mappa degli autovelox in Italia”


  1. 1 silvano
    25 gennaio 2009 alle 10:21 Quota

    POSTAZIONI AUTOVELOX.BABELE ITALIANA.La legge 160 del 2007 ha previsto che le postazioni di controllo sulla rete stradale per il rilevamento della velocità devono essere preventivamente segnalate e ben visibili conformemente alle vigenti norme regolamentari.Il decreto interministeriale trasporti-interno del 15/8/2007 (regolamento) stabilisce che tale segnalazione può essere effettuata con segnali stradali di indicazione,temporanei o permanenti,ovvero con dispositivi di segnalazione luminosi istallati sui veicoli in servizio di polizia stradale.Segnali e dispositivi aventi le caratteristiche stabilite dallo stesso decreto.Un successivo “Parere” del ministero dei trasporti 7/8/2008 prot.972663:”Osserva che l’adozione di segnaletica permanente anche per postazioni di controllo temporanee risulta non coerente con la tipologia utilizzata,e con l’esigenza di credibilità alla quale la segnaletica deve in genere rispondere.Nel caso in argomento -segnalamento delle postazioni di controllo per il rilevamento della velocità- appaiono più indicati i dispositivi di segnalazione luminosi”.La “Direttiva” ministeriale trasporti 24/10/2000:”Stigmatizza l’impiego superfluo di segnali su qualsiasi tipo di strada,laddove la corretta tecnica di istallazione richiede che sia posto in opera esclusivamente il segnale del tipo richiesto dalla situazione che si intende segnalare”.(Il vigile urbano,10/2008,78 s).Direttive e pareri ministeriali non sono fonti del diritto (art.1 preleggi),non sono pubblicati sulla gazzetta ufficiale,dovrebbero essere sempre conformi alle leggi e ai regolamenti,alla loro osservanza risultano tenuti solo i dipendenti del ministero che li ha emanati o chi ha chiesto il parere vincolante; non anche gli altri dipendenti,funzionari,magistrati,cittadini.

  2. 2 Paolo
    29 gennaio 2009 alle 11:00 Quota

    @silvano: purtroppo la legge non è chiara.. praticamente sempre mettono un cartello all’inizio di una strada e poi l’autovelox è 20/30 km dopo.. quindi..

    Ciao, Paolo.

Lascia un commento

Nome

Email (non verrà pubblicata)

Sito web (opzionale)

Quanto fa 2 + 5 ? (protezione antispam)




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni