Ott
02

E’ arrivata “La Fonera”! Il sito della settimana: Fon

E’ arrivata stamattina, direttamente da Barcellona.. “La Fonera“, il nuovo router Fon! Attualmente ci sto smanettando su (come un bambino con il suo giocattolo appena ricevuto :) ), stasera posterò ulteriori dettagli tecnici!

UPDATE DEL 02/09/2006 SERA

Anzitutto una breve panoramica su cos’è Fon e qual è il suo scopo: è una start-up spagnola nata da quasi un anno che ha ricevuto una fortissima sovvenzione da alcuni venture capitalist e soprattutto da Skype e da Google per mettere in piedi il suo progetto.

Un progetto che prende il via da una semplice realtà: la presenza di una vasta copertura WiFi non ufficiale in molte città. Si tratta delle connessioni WiFi casalinghe private che spesso, soprattutto nel caso di uffici, sono sovradimensionate e il loro raggio d’azione arriva anche fuori dal palazzo. Per l’ignoranza tipica degli albori di una tecnologia, molte di queste connessioni non sono protette da una chiave d’accesso, il risultato quindi è che chiunque passi di lì si può connettere ad internet tramite quella linea.

Insomma l’idea di Fon è questa: diffondere un software di sua proprieta da installare nei loro social router (o in router di proprietà) WiFi cioè i punti che tramettono il segnale nelle case o negli uffici, in modo da farli diventare degli hotspot pubblici e non solo privati, ma solo per gli utenti Fon.

Ci sono tre tipi di utenti FON :

  • Bill (dal fondatore Microsoft): viene pagato quando qualcuno usa il suo hotspot
  • Linus (dal fondatore di Linux): conde il suo hotspot gratuitamente e ha diritto ad usare gratuitamente gli hotspot degli altri foneros
  • Alien: non condivide il suo hotspot e paga per avere accesso alla rete Fon.

In soldoni: io sono un utente Fon, ho la mia rete privata WiFi a casa e installo nel router (per l’appunto, “La Fonera”) il software Fon, ho una mia user ID e password di Fon che mi permettono, se sono in giro, di accedere a qualsiasi altro hotspot di utenti Fon. Se non sono proprietario di un router WiFi da tramutare in hotspot Fon, posso lo stesso usufruire del servizio, ma pago.

Per partecipare è necessario acquistare un router da FON (ora in offerta a soli 5 € + spese di spedizione) oppure scaricare un programma per configurare il proprio access point.

Se state pensando “mi piace l’idea, voglio partecipare!”, il progetto si sta diffondendo anche in Italia (attualmente ci sono circa 4.000 foneros registrati), ma attenzione agli scogli rappresentati dai vari regolamente TLC e dai vari decreti Pisanu antiterrorismo che sembrano mettere in dubbio la legalità di una condivisione del genere.

Tornando alla “Fonera”, la prima cosa che mi ha colpito quando ho aperto la scatola sono state le sue ridottissime dimensioni: sta tranquillamente in un palmo di mano! Per quanto riguarda l’installazione è tutto abbastanza semplice: basta collegare “La Fonera” al router adsl o al modem adsl (basta che sia di tipo ethernet), e, dopo una piccola configurazione tramite interfaccia web, si è già pronti per navigare. La prima volta che si accede alla rete, si deve registrare “La Fonera” al sito Fon così da essere aggiunti alla mappa di tutti gli utenti Fon nel mondo.

Per quanto riguarda le caratteristiche della “Fonera” ecco un breve riassuntino:

  • Dimensioni: 93.5 mm x 25.5 mm x 70 mm (senza antenna)
  • Corrente consumata: 4 Watt
  • Memoria: flash 4Mb SDRAM: 16Mb
  • Antenna: omni-direzionale (2dBi)
  • Autentificazione: WEP 64/128 bit, WPA, WPA2, WPA Mixed
  • Standard: IEEE 802.11b/802.11g

La sicurezza è ottima: la rete PRIVATA e quella PUBBLICA sono assolutamente distinte e quella pubblica “non vede” affatto quella PRIVATA. E’ anche possibile limitare la banda disponibile per gli utenti Fon PUBBLICI, in modo che le connessioni non incidano troppo pesantemente sulla nostra connessione.

Io sono rimasto molto soddisfatto dell’acquisto: mi piace parecchio l’idea del condividere con gli altri la mia connessione per poi poterne usufruire quando sono fuori..

Se anche tu vuoi diventare un Foneros, clicka subito qui per registrarti ed acquistare “La Fonera” a soli 5 euro più spese di spedizione (in totale, io ho pagato 17 euro e qualche spiccio), un prezzo assolutamente onesto, se si pensa che un access point costa dai 30/40 euro in su!

4 commenti a “E’ arrivata “La Fonera”! Il sito della settimana: Fon”


  1. 1 Matteo
    19 novembre 2007 alle 22:52 Quota

    Desideravo sapere come si può rintracciare la spedizione della fonera (sapere se è stata spedita, dove si trova, ecc..)? Ciao.

  2. 2 Paolo
    19 novembre 2007 alle 22:57 Quota

    [Il commento #13727 verrà quotato qui]

    Quando l’ho presa io non era possibile tracciare il pacco nè sapere se la spedizione era stata effettuata o meno. Comunque queste sono domande che dovresti fare a Fon, non a me :-)

    Ciao, Paolo.

  3. 3 Luca
    07 dicembre 2007 alle 21:27 Quota

    Ciao. Volevo chiederti una informazione. A un mio amico è arrivato un codice promozionale per prendere una fonera al prezzo di 10€. Visto che lui ha già la fonera e in questo momento non può fare acquisti on line, vorrebbe cederlo a me in modo che io posso fare un regalo alla mia ragazza. Ti chiedo se il codice che gli è arrivato è strettamente personale, cioè lo può usare solo colui che ha ricevuto l’email, oppure lo può cedere a me tranquillamente e acquistare la fonera io con i miei dati. Nella e-mail che mi ha inoltrato c’è scritto alla fine così:
    “Questa promozione è limitata al destinatario di questo messaggio e sarà valida fino al 31 dicembre 2007. Qualsiasi utilizzo di questa Promozione da parte di persone diverse dal suo destinatario sarà immediatamente annullato e reso invalido.”
    Posso utilizzare il suo codice comunque? Ciao. Fammi sapere.

  4. 4 Paolo
    08 dicembre 2007 alle 11:14 Quota

    @Luca: il messaggio da te riportato mi sembra chiarissimo. Ma non credo che succedi nulla se lui la compra per sè stesso e poi la utilizzi tu/la tua ragazza.

    CIao, Paolo.

Lascia un commento

Nome

Email (non verrà pubblicata)

Sito web (opzionale)

Quanto fa 2 + 4 ? (protezione antispam)




Seguici anche su Facebook

Per visualizzare questo contenuto è necessario accettare i cookie inviati dai Social Network.
Clicca qui per abilitare tutti i cookie per questo sito web.

Hai bisogno di un sito web?

Web&Dintorni